Tra il risparmio e la qualità: ottimizzare gli acquisti sul web

Tra il risparmio e la qualità: ottimizzare gli acquisti sul web

Internet: un mercato virtuale infinito, tra prodotti, viaggi e intrattenimento

Con Internet, gli acquisti hanno ricevuto un’importante sferzata, legata all’uso sempre più ampio del mezzo da parte delle persone di ogni tipo, sempre più attratte dalle potenzialità del web e – di conseguenza – anche dal suo potere di proporre occasioni, sconti, nonché una possibilità di scelta piuttosto ampia nel campo dei prodotti di ogni genere, ma anche nell’ambito dei servizi e dell’intrattenimento.

Si tratta, di certo, di un nuovo approccio alle cose – quello connesso al crescente uso della Rete – che chiama in causa anche il modificato rapporto tra il digitale e l’analogico, e dunque, di conseguenza, la relazione tra l’e-commerce e il commercio tradizionale.

Non sempre, però, le novità vengono per nuocere e, a questo proposito, va detto che Internet consente anche alle imprese fisiche di promuovere le proprie attività, e magari anche di convogliare gli acquirenti verso il negozio in loco.

Si tratta di dinamiche particolari, che mettono in campo vari elementi e che chiedono un certo coordinamento per poter essere messe in pratica e per poter essere efficaci e vantaggiose per tutti.

Il punto di partenza, comunque, è una crescente attitudine degli utenti verso il commercio elettronico, e si tratta di un dato dal quale non si può prescindere.

Pensando infatti ai dati di Casaleggio Associati relativi al 2019, il numeri mettono in luce la predisposizione crescente per la tendenza – mondiale e nazionale – verso le compere effettuate tramite il mezzo del web:

  • soltanto nel 2018 sono stati spesi in e-commerce 41,5 miliardi di euro
  • hanno comprato online – nello stesso periodo di riferimento – 38 milioni di italiani, il 62 per cento della popolazione totale
  • la prospettiva di crescita, rispetto alla percentuale di acquirenti virtuali italiani, è di 3 milioni entro il 2023 (si prospetta infatti un numero di compratori virtuali che raggiungerà i 41 milioni entro quell’anno).

L’intrattenimento: un comparto attualmente al top

Tra i comparti più richiesti nell’ambito dell’e-commerce, oltre ai centri commerciali virtuali, alla moda, al food, alla salute e alla bellezza, c’è, prima di tutto, il tempo libero, che comprende un’ampia serie di attività, dal turismo, ai giochi online, passando per le scommesse.

L’entertainment è dunque una delle nuove punte di diamante del  commercio elettronico

Scorporando i dati, e in riferimento alle varie ricerche connesse ai diversi settori, va detto che il comparto dei viaggi vale 32 miliardi di euro sul totale degli acquisti online effettuati dagli italiani nel 2019.

Quanto invece al settore dei giochi, la crescita specifica è stata di 0,9 punti percentuali in relazione agli incassi dell’erario soltanto nel 2018, con una particolare predilezione da parte delle persone verso i casinò online.

Anche in questo ambito la Rete si è dimostrata un’alleata dei giocatori e degli appassionati del settore, visto che la scelta tra diversi casinò online con bonus da parte dei siti comparatori è sempre più ampia, e basata anche su giudizi connessi alla sicurezza e alle varie modalità di pagamento.

Lo stesso vale per il Lotto, altra attività in voga tra gli italiani amanti del gioco: in questo caso il web mette a disposizione informazioni sulle ultime estrazioni aggiornate e modalità – tutte telematiche – per capire se la schedina giocata è vincente, con tanto di QR code collegato.

Piccoli trucchi per migliorare la qualità della ricerca di beni e servizi online

Gli sviluppi dell’economia digitale e dei vari business ad essa connessi rappresentano dunque di certo una risorsa importante per gli utenti, ma allo stesso modo essi richiedono un’attenzione rispetto all’utilizzo del mezzo.

Importante è anche la questione della sicurezza, nonché quella delle transazioni monetarie ma, visto che gli acquisti sul web sono dettati – oltre che dall’ampiezza dell’offerta – anche da importanti occasioni di risparmio, va detto anche che esistono delle indicazioni per gli utenti in tale senso.

Il dato di partenza è quello legato al fatto che il 94 per cento degli italiani (fonte, Idealo) confronta prezzi di prodotti e servizi prima di procedere all’acquisto.

Dunque, in poche parole, come si può risparmiare facendo acquisti online?

Numerosi e svariati sono i consigli in merito. Eccone alcuni:

  • verificare le recensioni degli altri utenti e dei portali specializzati, nonché i video tutorial
  • verificare i portali di comparazione di prezzi e servizi
  • controllare le modalità di spedizione dell’operatore e le relative spese
  • comparare il prezzo dei prodotti inserendo nella stringa di ricerca il codice esatto di riferimento del bene cercato
  • approfittare di offerte, bonus e promozioni, comprese quelle stagionali o periodiche
  • tenere in mente che su Internet esiste anche una buona offerta rispetto all’usato di qualità, come nel caso dei mercatini virtuali quali Marketplace di Facebook e altro.
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI