Progetto in rete con altri Comuni siciliani. Ragusa presente

0
381

L’Amministrazione comunale, su iniziativa del vice sindaco e assessore allo sviluppo economico Giovanna Licitra, sta valutando, a beneficio delle imprese del settore turistico ricettivo, la sottoscrizione della seconda annualità del protocollo d’intesa con altri Comuni del Sud Est Sicilia (Siracusa, Noto, Scicli, Modica, Piazza Armerina, Militello Val di Catania, Avola, Sortino, Vittoria ed Ispica) al fine di partecipare a 11 fiere di settore. L’obiettivo è quello di promuovere il territorio e gli elementi che lo contraddistinguono, dal patrimonio architettonico e paesaggistico agli eventi culturali che hanno acquisito rilevanza nel panorama culturale, dall’enogastronomia d’eccellenza alle tradizioni popolari e religiose, e che costituiscono dei veri attrattori di potenziale interesse per quella parte di turisti e viaggiatori che ricercano, nei loro viaggi, la possibilità di ampliare le loro conoscenze e di vivere nuove esperienze.
“E’ nostra intenzione – dichiara il vice sindaco con delega allo sviluppo economico Giovanna Licitra – assicurare al nostro territorio l’opportunità di essere presente a fiere nazionali ed internazionali, in un’ottica di sistema integrato che rende possibile la presentazione di un’offerta composita e, per questo, più appetibile grazie alle identità diversificate dei territori coinvolti. Il principale focus della progettualità 2020/2021, a differenza del progetto 2019 denominato “Comuni del Sud-Est Val di Noto” nel quale maggiori risorse ed attenzioni sono state rivolte ai Paesi di destinazione extra U.E. , è il mercato UE (con un investimento minimo che abbiamo concordato nella misura di 26.000 euro, ridotto rispetto all’annualità precedente nella quale è stato di 33.000 euro), inteso come target capace di supportare la destagionalizzazione dell’offerta turistica e, al tempo stesso, di incrementare una forma di ospitalità short break. La vacanza breve, infatti, se supportata dalle tratte aeree dirette su Catania e Comiso (molte delle quali già in essere), diventa attrattiva per quel segmento di popolazione, soprattutto europea, che sente forte il bisogno di interrompere la routine quotidiana concedendosi una pausa più o meno breve. Gli appuntamenti fieristici a cui intendiamo essere presenti – afferma ancora il vice sindaco Licitra – vedranno la presenza di operatori, tour operator, agenzie di viaggio e potenziali customer che verranno affrontati con le nuove linee guida della progettualità 2020/2021 che prevedono, tra le altre novità, l’impegno a produrre report sui contatti e sui potenziali risultati della partecipazione entro pochi giorni dalla conclusione di ciascun evento , rapporti che saranno inoltrati alle imprese dei territori coinvolti”.
Il Vice Sindaco, con un’apposita nota, ha invitato le imprese del settore turistico ricettivo che operano nel territorio comunale a manifestare la propria disponibilità ad offrire pacchetti turistici short break,e l’eventuale interesse a partecipare, con spese a proprio carico, alle fiere nazionali ed internazionali 2020/2021 il cui elenco è stato allegato alla nota unitamente alle linee guida proposte.
L’Amministrazione comunale precisa che queste attività subiranno una riprogrammazione in attesa degli esiti della situazione sanitaria che sta attraversando il Paese.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

otto + sette =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.