Incidente sul lavoro a Donnalucata,Ust Cisl chiede più controlli

0
370

L’ultimo tragico incidente sul lavoro, quello di Guglielmo Paolello al mercato ortofrutticolo di Donnalucata, ripropone con forza la necessità di intensificare i controlli e di fare in modo che ci possa essere più coscienza e conoscenza riguardo a un fenomeno, quello delle morti bianche, che continua a intensificarsi, nonostante l’attività di sensibilizzazione attuata da più parti. E’ quanto afferma il segretario generale dell’Ust Cisl Ragusa Siracusa, Vera Carasi, che, nell’esprimere le proprie condoglianze a nome del sindacato a tutta la famiglia, interviene per sollecitare la necessità di implementare le attività di controllo, facendo sì che ciò accada a tappeto su tutto il territorio provinciale.

“Sappiamo che gli organici degli enti adibiti a verifiche di tale genere – sottolinea Carasi – sono ridotti all’osso. Per cui sollecitiamo una inversione di tendenza che, sul fronte della prevenzione, ci faccia compiere passi da gigante. E’ fondamentale riuscire a trovare la quadratura del cerchio a tal riguardo e, soprattutto, non possiamo rimanere a guardare. Nel ribadire la nostra vicinanza e solidarietà alle famiglie delle vittime di questi tragici episodi, la Cisl, come ha già fatto con il livello nazionale e regionale, intende sottolineare che continuerà a puntare i propri riflettori sul fenomeno sino a quando non ci saranno segnali concreti di attenzione delle istituzioni per far sì che incidenti di questo tipo, anche sul territorio provinciale, possano essere contenuti. Non se ne può proprio più di fare i conti con bollettini del genere che sembrano essere i resoconti di cronache di guerra. E, soprattutto, non si può morire sul posto di lavoro come se si fosse in un campo di battaglia. Il lavoro deve aiutarci a vivere, non a morire”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

3 × quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.