Ex Mercato Comunale, Pluchinotta:”Bando sui siti redatto male”

“Lo schema di bando pubblicato dal Comune di Ispica, sulla concessione in locazione di 5 locali ubicati all’interno del cosiddetto ex Mercato, è redatto in maniera superficiale con omissioni che potrebbero rivelare sgradevoli sorprese al Comune e ai locatori”. È quanto dichiara il consigliere comunale Giuseppe Pluchinotta a pochi giorni dalla pubblicazione dello schema di bando che dovrebbe ridare vita ad un immobile di grande valore per la comunità ispicese, ma che rischia di vanificare l’intera procedura.
“Basta leggere con un minimo di attenzione il bando per capire che ci sono aspetti importantissimi che sono stati trascurati con il rischio che i futuri locatari si tirino indietro quando gli verrà presentato il conto del pacchetto. Così come è stato stilato, si evince che sarà il Comune a farsi carico di 600 mq di pulizia, della manutenzione dei servizi igienici, dei consumi elettrici e di acqua, della manutenzione dell’immobile, dell’impianto di illuminazione, della sicurezza dell’immobile. Spetteranno altresì al Comune le spese di assicurazione (RC, furto e rischio, Calamità), di gestione degli eventi con personale comunale e relativi straordinari oltre che dell’apertura e chiusura dell’immobile. Si tratta di spese che non sono state preventivate nemmeno sotto il profilo ipotetico e non vi è alcuna garanzia che il Comune non vada a spendere più di quanto incassi. Anzi è quasi certo che i costi dei servizi suelencati rendano antieconomica per l’Ente la concreta attuazione di quanto previsto in bando: andrebbe a spendere più di quanto incassato con il concreto rischio per gli ipotetici conduttori di un recesso dello stesso. Infatti il Comune non ha previsto nessun regolamento di funzionamento e nessuna garanzia per gli affittuari che in tal modo sono lasciati nell’incertezza più totale. Chi sarà disposto a investire per una concessione di 6 anni della quale il concedente P.A. non ha ben chiari i costi, e quindi a rischio revoca? I nostri amministratori hanno elaborato un business plan del progetto? Dopo oltre 6 mesi di chiusura, è possibile che un’immobile così importante per la vita sociale ed economica della città e dal quale contestualmente il Comune di Ispica potrebbe trarne profitto, debba rischiare di restare chiuso per molto tempo per scarsa lungimiranza? Quanto tempo ancora bisogna aspettare per la riapertura del Mercato? Ci si chiede quale sia stato il vantaggio di mettere fuori gli ultimi concessionari che avevano dato il proprio assenso anche al pagamento del canone, così come chiesto dall’Amministrazione, fino a nuovo bando? Quello che emerge è il sentore della vecchia politica. Tra le motivazioni delle mie dimissioni, c’era anche la superficialità con cui l’amministrazione ha trattato la vicenda “Il Mercato” non predisponendo anzitempo, dopo il recesso del contratto, una soluzione immediata per la riapertura di uno stabile così importante per la nostra città”.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI