Fai Cisl. Auto ferme al Consorzio di Bonifica 8 di Ragusa

Mezzi esclusivamente disponibili nella sede periferica di Scicli e nei Punti Zona loro assegnati. Da oggi, i dipendenti del Consorzio di Bonifica 8 di Ragusa, resteranno così in attesa delle eventuali indicazioni della direzione.
Continua lo stato di agitazione proclamato dalla FAI Cisl territoriale dopo il mancato rimborso dell’indennità chilometrica ai dipendenti addetti alla irrigazione e alla manutenzione che hanno continuato ad utilizzare le proprie autovetture per garantire i servizi di istituto.
La decisione è stata comunicata al commissario straordinario, Francesco Nicodemo, e al direttore generale, Fabio Bizzini, e inoltrata all’assessorato regionale dell’Agricoltura e al Prefetto di Ragusa.
“La decisione è stata assunta nel corso dell’ultima assemblea tenuta dagli stessi lavoratori – sottolinea il segretario generale della FAI territoriale, Sergio Cutrale – Questi lavoratori non percepiscono rimborsi chilometrici da ben nove mesi e alle continue richieste la direzione oppone il totale silenzio. Una situazione assolutamente inaccettabile che abbiamo presentato al Prefetto perché si convochi almeno un incontro con il Direttore del Consorzio.
Tutti i dipendenti addetti ai due servizi – conclude Cutrale – si sono scusati con l’utenza, ma non è più possibile lavorare in queste condizioni che intaccano, inevitabilmente, le economie familiari di ognuno di loro.”

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI