Natimortalità imprese iblee. “Saldo positivo ma tra i più bassi”

In provincia di Ragusa sono state 1.990 le imprese nate nel 2019, 127 in più rispetto all’anno precedente. A fronte di queste, però, sono state 1.867 quelle che hanno chiuso i battenti nello stesso periodo, 239 in più rispetto al 2018. Il risultato di queste due dinamiche ha consegnato, a fine anno, un saldo positivo per 123 imprese ma lo stesso saldo è il più basso degli ultimi 5 anni. A fine dicembre 2019, quindi, lo stock complessivo delle imprese operanti in provincia ammontava a 36.823 unità.
Segnali se non positivi quantomeno incoraggianti vengono dall’artigianato che, pur chiudendo in rosso il bilancio annuale (-72 attività rispetto al 2018), vede tornare a crescere lievemente il numero delle iscrizioni di nuove imprese.
Le attività che nel corso del 2019 hanno maggiormente guadagnato terreno sono state quelle dei servizi legati al turismo (+24 imprese per la ricettività e +66 per la ristorazione). Sulla scia del minor costo dei mutui e degli incentivi si è registrata per la prima volta dopo anni una tenuta del settore edilizio ed energetico. È calato invece ulteriormente il commercio (-81 imprese), mentre si è verificato un lieve calo nel settore dell’autoriparazione (-9) ed ha tenuto invece il settore dei servizi alla persona.
Questi i principali dati sulla natalità e mortalità delle imprese iblee risultanti dal Registro delle imprese e dall’Albo Artigiani dalla Camera di Commercio e diffusi da Unioncamere sulla base di Movimprese, contenuti nella rilevazione trimestrale condotta da InfoCamere e poi elaborati dal Centro studi della Cna di Ragusa. “Il nostro territorio – chiariscono dal Centro studi – non è ancora uscito dalla crisi e a questo si sommano le tante carenze infrastrutturali che oramai pesano con forza sulle nostre imprese. Il commercio è il settore che mostra un calo significativo ma la capacità attrattiva del nostro territorio, sia paesaggistica che enogastronomica, sta alimentando con forza il turismo e la ristorazione. In ogni caso, nell’area iblea la voglia di fare impresa resta alta. E’ un segnale importante che ci spinge a continuare a lavorare al fianco delle imprese per far crescere la loro competitività”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI