L’alluvione a Modica. Incontro dei residenti di Via Macello

Giovedì sera  un gruppo di abitanti di Via Nuova Macello, compreso il sottoscritto, si sono riuniti  per il terzo anno consecutivo per   ricordare il nubifragio di cui sono state vittime il 23 gennaio  2017. “Nel voler ringraziare sempre  che in quell’occasione non ci siano state vittime – sottolineano gli interessati – restiamo  sempre con la guardia alzata, ogni qualvolta c’è un temporale. Troppa la paura, troppi i danni subiti”. In ogni incontro, gli abitanti auspicano  interventi risolutivi a protezione del rischio nubifragio. Quanto reso pubblico in questi giorni dall’Amministrazione Comunale, circa il piano triennale delle opere pubbliche, dà un po di fiducia, ma la preoccupazione è che tali  promesse rimangano un sogno nel cassetto o uno specchietto per le allodole.  “Secondo il programma stilato nel piano triennale,  la messa in sicurezza dell’alveo e la copertura del tratto di strada, dovrebbe essere preso in considerazione nel 2021. Un tempo troppo lungo visto che siamo a inizio 2020. Sarebbe stato il caso che questo tipo di intervento  avesse avuto priorità rispetto ad altri interventi, vista la delicatezza dell’argomento. Tuttavia, confidiamo sempre nelle capacità e buona volontà di chi ci amministra”.

  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

13 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI