Avvocato comisano accusato ingiustamente. Assolto dopo 8 anni

0
579

Un avvocato di Comiso, Francesco Bombace, è stato assolto con la formula più ampia dall’accusa di appropriazione indebita e falso in scritture private dopo essere stato denunciato nel novembre del 2011 da una cliente. Un processo durato ben otto anni. La donna lo aveva incaricato a seguito di un incidente stradale. Concluso l’iter, il legale comisano aveva chiesto il pagamento della sua parcella, circa 1100 euro che la cliente non aveva pagato così il professionista trattenne la somma sulla base di un decreto ingiuntivo. La sentenza assolutoria è stata emessa dal giudice unico del Tribunale di Ragusa, Maria Rabini. Il pubblico ministero Antonella Iovino aveva chiesto la condanna a sei mesi. A seguito del processo, l’Ordine degli Avvocati aveva aperto un procedimento di sospensione nei confronti del proprio iscritto, rimasto, comunque, in itinere nell’attesa della sentenza.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

16 − 12 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.