Modica, Biometano. Asp e Arpa”Nessun rischio per la salute”

La società Biometano Ibleo, promotrice della realizzazione di un impianto di produzione di biometano nel Comune di Modica, ha preso parte alla seduta odierna congiunta della III e della IV Commissione dell’Assemblea regionale siciliana. A rappresentarla l’amministratore Michele Leocata e il consulente tecnico Biagio Pecorino che hanno illustrato i dettagli del progetto ancorato, nel segno della sostenibilità ambientale, alla naturale vocazione agro-industriale del territorio ibleo.

I rappresentanti della società, davanti ai parlamentari dell’Ars e a tutti gli attori convocati, hanno ribadito come, in contrada Bellamagna-Zimmardo, si intende realizzare un moderno impianto di produzione di biometano alimentato solo da scarti e sottoprodotti dell’agricoltura, non da rifiuti, che ha già ricevuto tutte le opportune attestazioni che comprovano l’assenza di rischi per l’ambiente e la salute delle comunità locali. La società sottolinea, peraltro, come nel corso degli stesso lavori della seduta congiunta erano presenti i vertici territoriali dell’Asp di Ragusa e dell’Agenzia regionale per la protezione ambientale che hanno confermato gli indirizzi riguardo l’assoluta inesistenza dei rischi evocati da coloro che, negli ultimi mesi, hanno dato vita a una sconsiderata campagna allarmistica fra Modica e Pozzallo.

L’impianto di contrada Bellamagna-Zimmardo, come da prescrizioni progettuali, sarà un impianto di piccole dimensioni – 499 m³ per una produzione di 350 kg/h di metano – che rispetta i principali orientamenti internazionali e scientifici riguardo il “Biogas fatto bene”, ovvero una produzione pienamente inserita nella logica della sostenibilità dell’economia circolare. La presenza di un impianto di biometano nella provincia di Ragusa serve a difendere le comunità locali dall’inquinamento dovuto all’errato trattamento degli scarti agricoli, sottoprodotti che invece verrebbero valorizzati sul piano industriale, a tutela degli interessi del territorio e dei cittadini.

I rappresentanti della società hanno infine espresso soddisfazione per l’impegno assunto dall’on. Orazio Ragusa, presidente della III Commissione Attività produttive, a sottoporre la vicenda all’attenzione del presidente della Regione Nello Musumeci al fine di insediare un tavolo di confronto con tutti gli attori in campo.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI