Ragusa, incontro tra sindaco e rappresentanti delle due Pro Loco iblee

0
274

Nella sala giunta del Comune di Ragusa,  si è svolto un  incontro tra i rappresentanti delle due Pro Loco iblee ed il sindaco Cassi. L’appuntamento, al quale ha anche partecipato il delegato provinciale dell’Unpli Giorgio Caccamo, è servito a presentare  all’amministrazione del capoluogo le tante  potenzialità che le associazione turistiche di volontariato come la  Pro loco mettono a disposizione dei vari comuni.
Le Pro Loco, per essere riconosciute come tali, devono essere inserite in un albo regionale che le obbliga ad alcune incombenze burocratiche ed amministrative ma questo particolare iter garantisce l’affidabilità dell’organizzazione che, a buon diritto e quindi in piena legalità, può essere preferita dai sindaci per lo svolgimento di importanti compiti in ambito  turistico o culturale.
Nell’incontro di Ragusa si è parlato anche dei bandi del Gal Terre Barocche grazie ai quali il comune potrebbe mettere in pratica, soprattutto nella zona balneare,  alcuni progetti di recupero di siti che al momento versano in cattive condizioni e che non sono gestiti in modo adeguato.
Il sindaco Cassì assicurato che nel futuro il Comune potrà certamente avvalersi della collaborazione delle Pro Loco  ragusane soprattutto per quanto riguarda l’assistenza e l’informazione turistica.
Nelle prossime settimane sono previsti altri incontri con i sindaci della provincia  per  rivendicare, nelle sedi opportune, il ruolo delle Pro Loco .

 

 

Nella foto i rappresentanti delle Pro Loco Giorgio Caccamo, Mario Papa e Tonino Gulino con il sindaco Cassì.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

diciassette + 3 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.