Cento Passi: “A Modica i lavoratori hanno diritti che non possono essere calpestati”

“Dopo l’ennesimo mancato adempimento, da parte dell’amministrazione, degli impegni presi davanti al Prefetto, i lavoratori del servizio ecologico hanno deciso di intraprendere una protesta, rispettando le regole previste in materia, per chiedere il pagamento delle retribuzioni arretrate”. Il Movimento Cento Passi per Modica torna sulla vertenza degli operatori ecologici alle dipendenze dell’IGM, in attesa di essere retribuiti degli arretrati maturati da mesi.

“L’amministrazione – spiega Antonio Ruta –  ha tentato di ovviare con l’ennesima proposta verbale, chiedendo, però, di non ritenere più vincolanti gli accordi già sottoscritti davanti al Prefetto.

Di fronte a tale assurda proposta i lavoratori hanno chiesto il rispetto delle scadenze fissate in Prefettura e hanno continuato lo stato di agitazione, sempre rispettando pedissequamente le regole di legge che sovrintendono lo sciopero.

Per tutta risposta, l’amministrazione, per mezzo della ditta, ha intrapreso una subdola azione di pressione sui lavoratori, finalizzata ad intimorirli e conculcare il loro sacrosanto diritto di protestare.

Siamo arrivati, dunque, al picco dell’involuzione culturale, che alla restaurazione della cultura clientelare aggiunge, oggi, anche una forma di caporalato psicologico intollerabile e ignobile!

L’amministrazione dovrebbe dimostrare maggiore empatia per i lavoratori costretti a svolgere un servizio pensato male e realizzato peggio, spesso in condizioni, quelle sì, inaccettabili per chiunque.

Eppure, quei lavoratori adempiono i loro doveri con passione e dignità, anche e nonostante non vengano pagati da mesi.” 

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI