Cerignola è troppo forte, l’Egea Pvt Modica lotta, ma deve arrendersi, al “Palarizza” la capolista passa in tre set

Una buona prova nei primi due parziali non è bastata all’Egea Pro Volley Team Modica di Corrado Scavino per mettere punti in classifica contro la “corazzata” Cerignola che ha “battezzato” l’esordio casalingo delle biancorosse nella quinta giornata di andata del campionato di serie B1 femminile.
La capolista del girone D, infatti, dimostrando tutto il suo valore e la sua maggiore esperienza nei confronti di Brioli e compagne si è imposta in tre set.
Priva di capitan Ferro, in panchina solo per onor di firma, le modicane hanno lottato contro le più quotate avversarie nel primo set, hanno tenuto in mano gioco e punteggio nel secondo, dove hanno avuto la “paura” di portare a casa il parziale, hanno peccato d’inesperienza non riuscendo a gestire il vantaggio cospicuo accumulato e dopo aver “consegnato il set alle pugliesi, nel terzo parziale hanno ceduto di schianto alle loro avversarie che non si sono fatte pregare più di tanto per incamerare altri tre punti e continuare la loro corsa al vertice.
Set d’apertura per certi versi equilibrato, con le padrone di casa sospinte dai loro tifosi che provano a ribattere colpo su colpo riuscendoci anche per lunghi tratti, ma poi le ospiti, mettono in campo tutta la loro esperienza e mettono a segno lo “strappo” decisivo che fa pendere il parziale dalla loro parte con il punteggio di 19/25.
Bello e combattuto il secondo set con le padrone di casa che provano a reagire. Liguori, Carnazzo e Gervasi penetrano con maggiore continuità nella difesa pugliese e la PVT prende anche un discreto margine di vantaggio. Coach Breviglieri “fiuta” il pericolo, ferma il gioco e “bacchetta” a dovere le sue atlete che al rientro in campo alzano i ritmi e variano maggiormente il gioco sotto rete e approfittando del “braccino corto” delle modicane prese dalla “paura” di vincere il set contro una “corazzata” riescono a ricucire lo strappo e a imporsi ai vantaggi 24/26.
Questa volta le biancorosse accusano il colpo e il terzo set è un monologo pugliese. Le modicane non sono più in grado di opporre una minima resistenza e Cerignola senza strafare porta a casa facilmente il parziale (12/25) e i tre punti in palio.
“Quello che mi rammarica maggiormente di questa partita è il secondo set giocato veramente bene – spiega a fine partita coach Corrado Scavino – abbiamo dimostrato di essere veramente molto giovani – e abbiamo dato l’occasione a Cerignola per rientrare e contro squadre di questo calibro non te lo puoi permettere. Per i primi due set le ragazze non mi sono dispiaciute – continua – perchè hanno giocato molto bene contro una squadra costruita per il salto di serie con una differenza reale rispetto a noi. La nostra inesperienza stasera si è vista tutta quando anche sul 23/21 non siamo riusciti a chiudere il secondo parziale a nostro favore che forse avrebbe potuto cambiare l’inerzia della partita. Onore e merito a Cerignola – conclude Corrado Scavino – sicuramente la migliore squadra che fino adesso abbiamo incontrato. Ora rimbocchiamoci le maniche e pensiamo alla prossima dove dobbiamo cercare di andare a prendere qualche punto a Chieti, e non sarà facile. Quest’anno il campionato e diviso in due sezioni, dove le grandi squadre lasceranno poco alle piccole squadre che dovranno cercare negli scontri diretti i punti necessari per raggiungere l’obiettivo salvezza”.

  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI