La morte di Peppe Lucifora. Svelato l’ultimo accesso su whatsapp

0
10232

Sul cellulare di Peppe Lucifora, il cuoco modicano 58enne trovato morto domenica pomeriggio nel suo appartamento al Quartiere Dente, risulta un accesso su whatsapp. Alle 2,48 nella notte tra sabato e domenica. Questo emerge nonostante il telefonino non sia stato ritrovato. Si lavora, invece, sul tablet trovato in casa e sulle immagini rilevare da una telecamera installata nella zona. Non è nemmeno improbabile che gli inquirenti abbiano rilevato qualche impronta magari nella porta chiusa a chiave, per ritardare il lavoro dei carabinieri(chiave portata via). Com’è noto Lucifora è stato trovato senza vita nella sua camera da letto con un solo maglioncino  dolcevita addosso, con la mandibola e gli zigomi fratturati e sangue sul lenzuolo. Secondo gli opinionisti della trasmissione Quarto Grado di Rete 4 i carabinieri non ci metteranno molto ad arrivare alle conclusioni.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

tre + 19 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.