Cerca
Close this search box.

Vittoria, Ponte sul fiume Ippari: L’associazione èVviva vuole chiarezza

“Nella Sicilia dei ponti che cadono, delle strade che crollano e delle province svuotate del loro ruolo, c’è poco da stupirsi del fatto che un’arteria provinciale quale la SP 19 Vittoria-Piombo, a pochi metri dal cimitero ipparino, da oltre due anni sia percorribile per un tratto solo in una corsia”. Così Manuelmarco Migliorisi, Presidente e Portavoce dell’associazione politico – culturale – ricreativa èVviva, che prosegue: “Non stupisce, ma non deve smettere di indignare e noi dell’associazione èVviva siamo molto indignati, e chiediamo che si metta la parola fine a questa pagliacciata. Stiamo parlando di un tratto di strada di 200 metri circa che, soprattutto di notte, può essere davvero pericoloso. Ma quello che proprio non riusciamo a spiegarci è come mai, a distanza di più di 6 mesi dall’ ultimo intervento tecnico, nessun’altra opera sia stata programmata presso il ponte sul fiume Ippari. Anzi, la situazione è peggiorata, in quanto ora mancano pure i semafori che, precedentemente, erano presenti e funzionanti, e mancano i lampeggianti che avvisano il pericolo in una strada che, lo ricordiamo, è totalmente priva di illuminazione”.
Dall’associazione fanno sapere di temere che sia proprio così che nascano le famose “opere incompiute” in cui la Sicilia è maestra. Iniziato come un semplice intervento di manutenzione straordinaria per una strada il cui manto stradale è sprofondato a causa dell’incuria, è diventato una storia infinita. “Noi di èVviva – scrive Migliorisi – ci chiediamo quale sia stato l’esito delle prove tecniche e delle indagini geologiche e geognostiche eseguite per tre giorni, lo scorso mese di maggio, per capire quali interventi siano necessari per recuperare l’arteria e progettare gli interventi necessari per la messa in sicurezza del ponte. Si era parlato anche di demolizione, vista l’importanza dei cedimenti, ma da allora è calato il silenzio, spezzato solo, ad agosto, dalla notizia, di un piano di interventi infrastrutturali per una spesa di 13 milioni e 400 mila euro (varato con una delibera di Giunta adottata dal Commissario straordinario del Libero Consorzio Comunale di Ragusa, Salvatore Piazza) da destinare ai liberi consorzi e alle città metropolitane per le spese di manutenzione straordinaria di strade e scuole. Tra i lavori da finanziare con parte di questa somma, 350 mila euro, anche quelli per la messa in sicurezza del ponte sulla Vittoria-Santa Croce Camerina. Poi di nuovo il nulla, e intanto siamo arrivati a novembre che a Vittoria, com’è noto, fa rima con Fiera Emaia. Ciò significa che quel tratto di strada sarà l’unica via di accesso per i visitatori provenienti da Santa Croce e zone limitrofe, il traffico aumenterà in maniera esponenziale e possiamo solo sperare che non accada nulla di grave. Ma non possiamo andare avanti sempre e solo con la speranza, ci vogliono i fatti, si deve mettere mano agli interventi, di qualunque natura essi siano. Pertanto, – conclude – in qualità di presidente e a nome di tutta l’associazione politica culturale ricreativa Èvviva, lancio un accorato appello alle istituzioni locali, provinciali e regionali e chiedo agli organi competenti di volere intervenire per risolvere definitivamente il problema con la massima urgenza, ripristinando, nel frattempo, la segnaletica comprensiva di semafori o lampeggiatori al fine di prevenire incidenti”.

408681
© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top