Feci umane sull’arenile di Marina di Ragusa

7
2713

“L’ ennesima vergogna di questa estate è la ripetuta presenza sulla spiaggia di feci umane che hanno trasformato l’ arenile in una fogna a cielo aperto”.
Non usa mezzi termini l’ Avv. Michele Savarese, rappresentante di Ragusa in Movimento che denuncia una situazione di degrado ambientale e di rischio per la salute.
“Mi riferisco in particolare alla spiaggia posta sulla sinistra del porto turistico, continua il legale, meglio nota a i ragusani come Mancina.
Lì è stata riscontrata più volte la presenza di escrementi sia in acqua che sulla zona del bagno asciuga.
Tutto ciò è vergognoso oltre che paradossale se si pensa che il nostro mare è stato insignito della bandiera blu, che sventola su una spiaggia adibita ad immondezzaio.
Abbiamo assistito non solo allo sdegno dei turisti nel vedere tanto degrado, ma anche alla preoccupazione dei genitori che sono costretti a controllare se i bambini rischino entrare in contatti con tali rifiuti.
Com’è possibile che accada tutto ciò? Sarebbe da capire da dove possa arrivare tutto questo schifo.
Dal porto o da qualche abitazione che scarica i propri rifiuti in mare?
Ovviamente dare una risposta a questo mistero e risolvere il problema, sarebbe competenza dell’ amministrazione comunale che stranamente non si è accorta di questo stato di degrado.
Magari i nostri attuali amministratori non vanno in spiaggia, ma i Ragusani, i turisti e soprattutto i bambini si.
Sveglia Sindaco di Ragusa.

7 Commenti

  1. A mio modesto avviso non possono arrivare da uno scarico in mare, perché di certo non giungerebbero integri sulla battigia!
    Si tratta senza ombra di dubbio di deiezioni fatte in acqua, perché non ci sono dei bagni pubblici nelle vicinanze o, quantomeno, non sono opportunamente segnalati!!!

  2. Che paura c’è di farsi un bagno a Marina di Ragusa? Tanto nella m….. ci siamo immersi tutti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

quattordici − cinque =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.