Hot spot Pozzallo, un pallone per parlare un linguaggio universale

0
634

È uno scatto che rubato dal collega Calogero Castaldo martedì presso l’hotspot di Pozzallo. Due bottiglie a terra, una palla trovata chissà dove, dicono che sono tanto diversi, poi parlano la stessa lingua universale che abbiamo parlato tutti quando eravamo giovani, quella del calcio. “Mi rivolgo alla prefettura di Ragusa, ma trovare due porte da calcetto e un pallone come si deve, costa una barca di soldi? Mi aiutate? – è la richiesta di Castaldo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

due × 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.