Fornace di Pisciotto(Scicli): Incontro tra i Parlamentari M5S e il nuovo Soprintendente Battaglia

1
794

PSi è tenuto stamani, presso la Sovrintendenza di Ragusa, l’incontro interlocutorio tra il nuovo Sovrintendente di Ragusa, Giorgio Battaglia, il senatore Pino Pisani Segretario dell’Ufficio di Presidenza del Senato, la presidente della Commissione Affari Sociali alla Camera dei Deputati Marialucia Lorefice. Un incontro cordiale e proficuo durante il quale si è discusso del futuro della Fornace di c.da Pisciotto di Scicli.
All’incontro hanno preso parte anche Giusy Sirena, archeologa, e gli ingegneri Andrea Sansone e Giovanni Savarino, in qualità di tecnici e la consigliera comunale M5S di Scicli Concetta Morana .
“Il degrado della Fornace in Contrada Pisciotto è diventato quasi irreversibile e non c’è più tempo da perdere – affermano il senatore Pisani e la presidente Lorefice-. Eppure, è un luogo oltre che importante quale memoria storica del territorio ibleo, di particolare rilevanza dal punto di vista architettonico con un notevole potenziale di fruibilità da parte della collettività.
L’incontro con il Sovrintendente è servito a fare chiarezza sulle tempistiche di messa in sicurezza dell’immobile. Indispensabile la sinergia tra le istituzioni per raggiungere gli obiettivi prefissati. Nel caso della fornace anche il Sovrintendente Battaglia ha dimostrato la massima attenzione al bene monumentale che va recuperato con finalità di fruizione pubblica.
Le idee per poterla utilizzare sono tante come, purtroppo, tante sono ancora le criticità da superare, a partire dal nodo della proprietà. Siamo però intenzionati a non mollare e per questo porteremo avanti gli interessi della collettività -dichiarano gli esponenti pentastellati- va coinvolto il comune di Scicli, che incontreremo, insieme al Sovrintendente già a fine luglio, per mettere a punto una strategia che porti in tempi brevi a obiettivi concreti. A parte il restauro per il quale sicuramente occorrerà del tempo, la cosa che ci preme adesso, nell’immediato, è la messa in sicurezza del sito.
Dopo un sopralluogo effettuato nelle scorse settimane con l’ausilio di un drone, abbiamo constatato il pessimo stato della struttura che, in alcune parti rischia di crollare da un momento all’altro. Entrarvi è davvero rischioso ed è necessario l’immediato ripristino delle recinzioni”.
La consigliera del M5S di Scicli, Concetta Morana, presenterà a breve una mozione per impegnare il Comune all’acquisizione al bene pubblico della Fornace di Pisciotto e per la sua messa in sicurezza.
“Ci stiamo muovendo su più fronti e in sinergia con le istituzioni interessate. Vogliamo ringraziare sia il sovrintendente che il sindaco di Scicli che si sono subito messi a disposizione per un incontro congiunto”. Concludono i parlamentari del M5S.

1 commento

  1. Nel frattempo che i signori politici e funzionari si mettono d’accordo la ciminiera della fornace si accorcia sempre di più, crollando miseramente anno dopo anno. Ero ancora piccolo quando si parlava di farne un sito di archeologia industriale. Nulla è mai successo! Quando raggiungeranno finalmente un accordo troveranno forse solo qualche mattone!!!! Politici del…. disimpegno, per dirla educatamente!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

venti − dieci =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.