Telecomandi universali: un solo strumento per controllare tutti i dispositivi di casa

0
132

Controllare con un solo telecomando la tv, il decoder, il subwoofer, il condizionatore e gli altri sistemi di casa oggi è finalmente possibile! I Telecomandi Universali sono la soluzione per controllare e comandare tutti gli strumenti elettronici di casa. Ecco una breve guida che vi mostra tutti i parametri per trovare l’apparecchio ideale alle vostre esigenze.

La compatibilità con i sistemi di casa

Per trovare il telecomando universale migliore per voi, verificate sempre la compatibilità tra il prodotto e i sistemi di casa che volete controllare, altrimenti vi ritrovate con apparecchio pressoché inutile che non riesce nel suo intento.

I modelli base, di solito, riescono a controllare solo la televisione e il decoder, ma cercate un modello più smart se avete esigenze maggiori, come controllare anche il condizionatore e le tapparelle elettriche di casa, per esempio.

Fate sempre attenzione alle restrizioni legate alla marca del modello che acquistate. Infatti, non tutti i telecomandi sono realmente universali ma permettono di controllare solo apparecchi dello stesso brand.

Le più ampie funzioni

Se cercate un telecomando universale che possa controllare più dispositivi oltre alla solita tv e decoder, vi serve uno strumento con funzioni aggiuntive. Componenti touch, collegamento Bluetooth e al Wifi sono esempi di funzionalità top di gamma.

Non serve a nulla invece cercare funzioni particolari, se le vostre esigenze sono basic.

La facilità di configurazione

Soprattutto se non siete molto abili con la tecnologia, vi servirà un prodotto facile da configurare e da collegare con tutti i vari dispositivi che volete controllare. La ricerca del dispositivo da comandare con il telecomando universale deve essere semplice e intuitiva. L’ideale sarebbe trovare telecomandi che riconoscono in automatico i dispositivi, senza costringervi alla ricerca manuale.

Quando si parla di configurazione non si fa riferimento solo alla ricerca di dispositivi, ma anche alla configurazione dei tasti del telecomando stesso. Normalmente, le funzioni base sono impostate in automatico ma ciò non vale per quelle avanzate. Se non siete molto abili, vi conviene orientali verso un prodotto intuitivo e con le istruzioni assolutamente in lingua italiana.

Il tipo di alimentazione

Moltissime volte, si scopre che il telecomando ha bisogno di una pila particolare solo nel momento in cui si scarica. Ci si ritrova al supermercato alla ricerca della pila giusta che costa sempre uno sproposito!

Se non avete intenzione di avere a che fare con le classiche pile stilo e simili, orientatevi verso un prodotto che possa essere ricaricato nella sua base, come un telefono cordless, oppure con l’alimentatore USB classico.

I materiali con cui è fatto

Il telecomando universale deve essere uno strumento estremamente resistente dato che viene usato tutti i giorni dei diversi componenti della famiglia. È importante quindi che sia antiurto ma anche maneggevole e leggero.

La parte esterna del telecomando è spesso in plastica che però deve essere rivestita da gomma o silicone, ideale per le famiglie. Ricordatevi di valutare anche la qualità dei tasti che non devono mai staccarsi dal corpo del telecomando e avere numeri e scritte durature nel tempo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

quattro × due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.