La Camera del Lavoro di Modica chiede il ripristino del Diurno di Via Santa Elisabetta

3
752

Ripristinare il Diurno di Via Santa Elisabetta, chiuso da tempo e con disagi per la collettività oltre che per l’ambiente. Lo chiede il segretario della Camera del Lavoro, Salvatore Terranova, facendo rilevare le condizioni dignitose e di decoro della struttura ubicata in una strada parallela al centralissimo Corso Umberto “lasciata totalmente allo sfascio, da troppo tempo alla sporcizia e al fetore”.
“Perché il Sindaco – incalza il sindacalista – non risparmia qualche euro che spende spesso per tante iniziative, spesso futili, da destinare alla ristrutturazione del diurno, rendendolo, una volta per sempre, realmente e decorosamente fruibile dai cittadini e dai turisti?
Visto che è sempre immerso dentro il territorio per monitorarlo ed intervenire tempestivamente, invitiamo il Sindaco, nostro malgrado, a fare un sopralluogo al diurno per verificare, Lui che è un presenzialista per eccellenza, se sia tollerabile renderlo fruibile ai cittadini e ai turisti nelle condizioni in cui esso si trova.
Il vomito affiora appena metti piede lì dentro, non appena per necessità ricorri a questo servizio pubblico, ma la vergogna assale il corpo e l’anima al solo pensare come esso viene offerto a tutti noi e ai turisti.
Ma forse la spiegazione di tutto ciò è semplicemente nella verace considerazione che mantenere pulito e fruibile un diurno non arreca consenso”.

3 Commenti

  1. Meglio di niente, carissimo Salvatore, ma se è il massimo che la camera del lavoro riesce a fare ….. forse i modicani ci meritiamo tutto ciò che ci sta capitando.

    Una volta si scendeva in piazza per protestare e recriminare giustizia, oggi soltanto qualche comunicato, tanto per …. e i problemi restano e si ingigantiscono.

    Con affetto

  2. A mio avviso sarebbe giusto togliere qst locali indecenti e a dir poco dignitosi. Buttare tutto a terra ed allargare tale slargo a piazzetta, fra l’altro vi sono ubicati se non proprio attaccati 2 locali di ristorazione . Sindaco buttiamo giù e facciamo un nuovo diurno dove insiste il parcheggio di viale medaglie d’oro, mettendo delle persone o affidare il tutto ad una cooperativa, penso potrebbe funzionare.

  3. Gentile Amministrazione, quando lo avete assegnato? In che modo? Quanto costa? Chi ha deciso il prezzo? Perchè non assegnarlo a dipendenti comunali? Ad un cooperativa sociale? Un LUC? E la trasparenza sul sito comunale? Gli organi di controlli dove sono? I consiglieri di minoranza? I revisori dei conti e il segretario comunale? E l’ANAC? E i partiti politici? Le associazioni locali? I sindacati? La concorrenza di questa ditta? Cavolo ma veramente i modicani che non vi hanno votato meritano questo! Ma chista facci! MODICANI, svegliaaaaaa o sarà troppo tardi! Città senza sviluppo, futuro, innovazione, progresso e cultura – altro che zucchero e massa di cacao -. Questi sei anni + (quattro-?) saranno ben ricordati. E’ chiaro che questo
    commento è solo un granello di sabbia.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

15 − quattordici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.