Tesserini per l’accesso al cimitero. Ruta: “Ennesimo atto di sciacallaggio commerciale”

17
2669

Per entrare al cimitero con l’autovettura, i disabili modicani devono munirsi di una tessera magnetica e per averla devono versare una “cauzione” di 25 euro. “Apprendiamo che la misura è stata motivata dal Sindaco come deterrente per scongiurare il fenomeno dei c.d. “duplicati facili” di detti tesserini – denuncia Antonio Ruta del Movimento Cento Passi per Modica. – Ebbene, noi non ci accontentiamo della storiella dei “furbetti del tesserino”, addotta dal primo cittadino al solo fine di sminuire l’ennesimo atto di sciacallaggio commerciale attuato dalla società di gestione del cimitero. Non è credibile, infatti, che per evitare condotte “abusive” da parte di alcuni soggetti, peraltro specificamente e nominativamente individuati e individuabili, si debba alzare arbitrariamente il costo di detta “cauzione” (sulla cui natura “temporanea”, peraltro, ci sarebbe parecchio da eccepire). Prendiamo atto, piuttosto, che il primo cittadino non intende tutelare i diritti e gli interessi dei modicani e men che meno delle categorie più deboli, appiattito com’è in difesa delle posizioni dei soliti potentati economici. Gli stessi che, ormai nemmeno sotto traccia, dettano regole, applicano sanzioni e presto, grazie alla spalla politica di Abbate, ne siamo sicuri, torneranno a giocare la carta della privatizzazione dell’acqua”

17 Commenti

  1. Certo che più leggo ciò che scrive più mi rendo conto quanto la sua acrimonia è diventata ridicola,fosse per me la quelererei,ma lei si fa scudo con il populismo di frasi ad effetto, è frustrato dal fatto che nonostante tutto non riesce ad entrare in politica,sia meno banale che di populista basta Salvini e lei non ha ne le caratteristiche,ne tantomeno le capacitá,si rassegni!

  2. Se mettesse lo stesso impegno che mette a denigrare,nel fare qualcosa per realizzarsi,sarebbe all’apice…..di qualcosa

  3. Peggio di chi sputa nel piatto dove mangia c’è solo quello che sputa nel piatto dove ha mangiato

  4. La reazione furiosa dei ringhiosi “cani da guardia”, ovviamente parenti e amici dei soliti potentati economici di cui al nostro comunicato, dimostra che abbiamo toccato un nervo scoperto e che a Modica le voci LIBERE riescono ancora a dare parecchio fastidio.
    Per la precisione, poi, l’unico piatto al quale io ho mangiato è quello che i miei genitori mi hanno servito con il loro lavoro e con i loro sacrifici e sfido pubblicamente il sig. G.M., che ho già individuato e con il quale so di avere ancora qualche conto in sospeso sul piano professionale, ad un confronto pubblico. In quella sede sarò io a chiarire chi ha mangiato e in quale piatto e a ricompensa di quale servigio.
    Se poi la sig.ra Fiore, o coloro che la stessa tanto strenuamente difende, vogliono sporgere querela in danno mio o del movimento 100 passi, lo studio legale Ruta, come sempre, è a disposizione di chi ha avuto necessità di assistenza in passato e che, di sicuro, ne avrà anche in futuro.
    Senza alcun rancore e con la massima cordialità
    Avv. Antonio Ruta

  5. Il camposanto é stato venduto da un partito a lei vicino.
    Quindi firse un retro culpa sarebbe piu indicato.

  6. Il camposanto è stato “venduto” da “venduti” ai potenti, la politica non c’entra, anche se è stata strumento di tale scempio.

    Ma questi signori hanno alibi di ferro e sostengono che bisognava farlo per l’interesse della città, mentre il solo è unico interesse è di ALTRI.

  7. Il cimitero è stato svenduto da un “pseudo-comunista” assessore della passata amministrazione Buscema.
    Ma questa amministrazione non è da meno . . moltissimo legata alla società affidataria .
    D’altronde la società affidataria non guarda in faccia niente e nessuno solo i propri interessi commerciali (potere territoriale totale !!) in tutto e per tutto .
    Se ci fate caso la società in questione non “gestisci” solo il cimitero , ma tutto e di più . . .
    ed ha cercato di ampliare le proprie mire .

  8. @ Maria Grazia Fiore :
    Il suo livore le potrebbe costare caro , perchè il suo è un attacco personale .
    Il Ruta ha solo esternato il suo pensiero … tra l’altro è opinione di un rappresentante politico .
    Per sicuro questa amministrazione , risulta , troppo coinvolta dalla società in argomento .

  9. Caro terrorista la sua è una minaccia? ne terrò conto,stiamo tranquillo!
    anch’io ho individuato chi lei sia!

  10. Caro terrorista la sua è una minaccia? ne terrò conto,stia tranquillo!
    anch’io ho individuato chi lei sia!

  11. Il “fiore” è un simbolo che porterebbe a pensare a qualcosa di bello ma, si sa, ci sono fiori e fiori, i fiori con le spine, addirittura le piante carnivore e poi c’è “a frasciami”! Sinceramente non saprei a chi paragonare certa gente! Pare però che i piccioli facciano ringalluzzire anche “a frasciami”! Sarà vero?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

due + tredici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.