Basket. Schio non passa al Palaminardi di Ragusa, la finale scudetto è sul 2-1

La grande voglia di riscatto e l’orgoglio della Passalacqua Spedizioni Ragusa di basket, che si aggiudica gara3 della finale scudetto con il Famila Schio e accorcia le distanze nella serie, portandosi sul 2-1. Gara giocata sui binari dell’equilibrio per tutti i 40 minuti, e vinta dalle ragusane (che ritrovavano Agnese Soli dopo l’infortunio al polpaccio che l’aveva costretta a saltare gara5 a Venezia e le prime due partite a Schio) soltanto nel finale di gara con il punteggio di 67-62. Si va dunque a gara4, che sarà in programma ancora al Palaminardi di Ragusa domani 9 maggio alle ore 20,30. “Con Schio è difficilissima – dice coach Gianni Recupido – loro dal punto di vista fisico e in diverse situazioni ci mettono in grande difficoltà. Noi possiamo competere solo se diamo davvero il 300%. Le ragazze sono state grandiose, si vedeva dagli occhi prima della partita che avrebbero sputato sangue. Abbiamo lottato su ogni palla e poi siamo stati bravi a chiuderla in vantaggio, ma è stata durissima e domani sarà ancora più dura. L’errore che abbiamo fatto in gara2 a Venezia e poi lo abbiamo fatto anche a Schio era quello che non eravamo riusciti a resettare la prima sconfitta. Adesso bisogna essere bravi a resettare questa vittoria, perché loro saranno col coltello tra i denti ancora più di ieri. Credo che senza il sostegno del pubblico non ce l’avremmo fatta, e spero che domani ci sia ancora più gente, abbiamo bisogno di tutta la città e forse di tutta la provincia. Il mio è un appello accorato: venite al palazzetto a sostenerci”.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI