Modica, individuata la coppia protagonista di una lite in agriturismo. Entrambi sono di Noto

0
7251

E’ stato individuato e denunciato in stato di libertà l’uomo 30enne che aveva minacciato con un coltello una donna di poco più grande di lui con un coltello in un agriturismo alle porte di Frigintini, frazione rurale di Modica. Tutto era accaduto domenica scorsa, quando una banale lite scoppiata all’ora di pranzo nell’agriturismo immerso nelle campagne in Contrada Saitta Marchesello, stava rischiando di finire davvero male. Le indagini degli inquirenti hanno condotto all’identità della coppia litigiosa, residente a Noto. Oltre all’uomo, è stata denunciata anche la donna, che, come se niente fosse, dopo aver creato il panico nell’agriturismo, dove decine di persone stavano pranzando, era salita in auto con l’uomo, e quindi se ne erano andati via insieme. Con loro c’era pure un bambino di 7 anni, figlio del 30enne, che aveva assistito alla scena. Dopo aver consumato l’antipasto, l’uomo aveva cominciato a discutere animatamente con la donna al tavolo dove era seduto anche il bambino. All’improvviso si sarebbe alzato e recato in auto, dalla quale avrebbe preso un coltello, inveendo contro la donna. L’intervento risolutivo del gestore del locale aveva in parte sedato gli animi. Pare che, quando la lite stava ormai degenerando, la donna avrebbe infilzato la mano dell’uomo con una forchetta, mentre quest’ultimo l’avrebbe presa a schiaffi. E’ a quel punto che l’uomo avrebbe raggiunto l’auto per prendere il coltello, venendo, però, bloccato dal titolare del locale, al quale l’esagitato avrebbe strappato la maglietta. Parecchia l’apprensione tra i presenti.

Qualcuno aveva, quindi, chiamato le forze dell’ordine ma, nel frattempo, come accennato, il nucleo familiare se ne era già andato di gran carriera. La macchina con la quale era andato via con la donna alla guida è risultata essere intestata a un 64enne, pure lui di Noto, del tutto estraneo ai fatti e parente della coppia. Prima di darsi a precipitosa fuga, pare che l’uomo avesse rassicurato il proprietario dell’agriturismo sul fatto che sarebbe tornato presto per saldare il conto. Sia il 30enne che la donna, dunque, se la sono cavata con una denuncia a piede libero.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

cinque × due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.