Guasto a pullman dell’Ast. L’azienda precisa che….

3
1175

L’incidente occorso domenica 7 aprile al pullman dell’Ast della linea Modica-Catania è dovuto alla foratura di uno pneumatico. Arriva la precisazione da parte del Direttore Generale dell’azienda palermitana, Andrea Ugo Fiducia, e riguarda una lettera inviataci da un pendolare e pubblicata nei giorni scorsi su radiortm.it.
“Il problema – precisa il funzionario – è stato causato dalla foratura di uno pneumatico, evento fortuito, che purtroppo non è possibile prevedere ed evitare. Aggiungiamo, fra l’altro, che lo pneumatico in questione era nuovo. Si tiene, altresì, a precisare che il sistema frenante era perfettamente funzionante, come da controlli periodici effettuati regolarmente sugli apparati di sicurezza di tutti gli autobus aziendali, sottoposti a revisione annuale per accertarne l’efficienza e la sicurezza d’esercizio”.

3 Commenti

  1. Mi auguro che sia così….anche se da testimone oculare nutro fortissimi dubbi… Resta comunque il fatto che gli autobus,oltre ad avere tantissimi chilometri alle spalle (il che comporta una maggiore inaffidabilità),hanno la maggior parte dei sedili rotti, sono sporchi e datati. Un turista oggi mi ha detto: “volete il turismo e vi presentate con questi autobus che sono delle schifezze. È una vergogna”. Penso che queste parole debbano fare riflettere un pò tutti,in primis chi ci governa (i quali tacciono)……
    Speriamo in miglioramenti celeri ed efficaci…

  2. Non posso che condividere in pieno quanto esplicato nel commento precedente.
    Volevo precisare che un pneumatico che si rompe, si sgonfia gradualmente dando dei segnali prima di arrivare a far sbandare bruscamente il mezzo.
    Si fa leva sulla circostanza che nessuno dei presenti, forse a causa della tensione, abbia fatto foto al mezzo. E i liquidi che erano versati a terra a cosa devono esere imputati? È vero che i freni funziona ad aria ma lo stesso vale per i pneumatici.
    Inoltre tutti i passeggeri hanno notato la presenza di liquido in corrispondenza di 4 dei 6 pneumatici e non solo in prossimità del pneumatico di cui si ipotizza il guasto.
    Ps : anche io ho assisto ocularmente al fatto.

  3. Da quanto leggo , ed ho letto precedentemente , si potrebbe ipotizzare uno scoppio di un pneumatico del treno posteriore con un surriscaldamento eccessivo e successivo sfaldamento .
    Chiaramente questo processo distruttivo avrebbe potrebbe aver causato la rottura da sfregamento di un qualche circuito idraulico con sversamento di liquidi .

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

5 + cinque =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.