Modica, Cento Passi: “Gli organi elettivi cittadini dichiarino la loro appartenenza o meno ad organizzazioni massoniche”

5
1060

Dopo  i recenti fatti di cronaca, conseguenti all’operazione “Artemisia”, condotta dai carabinieri di Castelvetrano, e condividendo le sollecitazioni pubbliche del Presidente della Commissione Antimafia ARS, on. Claudio Fava, in merito al rispetto delle disposizioni di cui alla Legge Regionale n. 18/2018, il Comitato modicano di Cento Passi per la Sicilia invita
espressamente gli amministratori di Modica e i componenti degli organi elettivi cittadini, qualora non lo avessero già fatto, a presentare tempestivamente le dichiarazioni di loro appartenenza o meno ad organizzazioni massoniche o similari, in conformità alla normativa regionale.
“Chiediamo – spiega Antonio Ruta – che in ottemperanza alle previsioni normative le predette dichiarazioni vengano rese pubbliche nel sito istituzionale del Comune. In mancanza  il Presidente del Consiglio Comunale di Modica ad assumere gli adempimenti previsti dalla legge”.

5 Commenti

  1. @ Antonio Ruta :
    Gli elenchi dei massoni dovrebbero essere a disposizione delle Questure . . ! ?
    Ma non sono visibili ai cittadini . . .
    Gli elenchi disponibili nelle 213 pagine sul web non sono aggiornati e non espongono le logge costituite all’estero .
    Le associazione massoniche costituite all’estero non sono conosciute neanche dai servizi d’intelligence .
    Il numero dei”fratelli muratori ” in Italia è compreso tra 25.000 ed i 30.000 individui , un vero esercito ..
    C è di TUTTO nelle logge . . un vero esercito clandestino , spesso con elementi con posti di POTERE Istituzionali e nella magistratura .

  2. Da terrorista a terrorista : La nostra non una Democrazia . . .
    Associazioni politiche ,lobby ed associazioni mafiose e massoniche hanno interessi a tenere succubi e schiavi tutti i cittadini . RIPETO TUTTI ! !
    Cosi a tutti i livelli delle istituzioni sociali . . sono quattro le “istituzioni sociali” in Sociologia : religiosa, economica, di parentela e politica .

    Siamo un popolo allo sbando . . e non sarà ne facile ne semplice riuscire a riportarci in Democrazia .

  3. Terrorista, con quel suo “riportarci in Democrazia” evidenzia un certo ottimismo: in quale democrazia dovremmo tornare?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

diciotto − due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.