Nuoto, il comisano Angelieri medaglia d’oro ai regionale di Caltanissetta

0
399

Un record dopo l’altro. Sono quelli battuti da un giovane atleta comisano, Giuseppe Angilieri, 13 anni appena, in forza all’Asd Water Sun Comiso. Allenato da Mondi Shyti, fratello di Gjon Shyti, lo stesso, per intenderci, che preparò il campionissimo vittoriese Luca Marin sino a farlo assurgere a stella di prima grandezza, e oggi allenatore della nazionale turca, Angilieri è attualmente tra i migliori talenti regionali in circolazione, capace nel nuoto di imprese non da poco. “Basti pensare – dice il presidente della Water Sun, Marco Daparo – che, negli ultimi mesi, ha battuto ben quattro primati a livello regionale. E’ un ragazzino dalle capacità incredibili di cui sentiremo ancora parlare e a lungo nei prossimi mesi”. Angilieri ha fatto fermare il cronometro sul tempo di 1’02”93 nei cento farfalla, sui 28”34 nei 50 farfalla e ancora un record nei 50 stile libero con il tempo di 25”89 oltre all’ultimo traguardo conquistato, vale a dire 56”02 nei 100 stile libero. “Quest’ultima travolgente affermazione, in particolare – aggiunge Daparo – è arrivata domenica scorsa al campionato regionale Esordienti A svoltosi a Caltanissetta. Naturalmente, oltre al record è arrivato anche il primo posto di categoria a testimonianza della sua crescita esponenziale, sul piano agonistico e anche tecnico-tattico, che ci lascia ben sperare. I migliori complimenti a Giuseppe perché sta dimostrando di sfruttare al meglio tutto il proprio potenziale fisico. E siamo sicuri che potrà soltanto crescere in futuro considerata la sua giovane età e la sua voglia di eccellere in questa disciplina sportiva”. La Water Sun, il cui responsabile tecnico è il prof. Corrado Cianci, si allena nella vasca della “Piscina del sole” a Comiso. E’ una struttura con tutti i confort, con misure olimpioniche e in più è coperta. “In Sicilia – prosegue Daparo – ci sono soltanto tre piscine olimpioniche coperte, una di queste si trova proprio a Comiso. Consentire agli atleti, piccoli e grandi, di allenarsi in una realtà del genere favorisce la crescita della squadra e ci consente di guardare al futuro con maggiore consapevolezza delle nostre possibilità. Possiamo davvero puntare lontano anche perché c’è uno staff tecnico di prim’ordine. Il caso di Giuseppe Angilieri è straordinario ma ci sono numerosi altri atleti, maschi e femmine, che stiamo preparando nella maniera più adeguata affinché possano rispondere presente ai vari appuntamenti a cui parteciperemo. Intanto mi corre l’obbligo di ringraziare tutto il mio staff per lo splendido lavoro fin qui portato avanti e che risulta essere foriero di altri grandi risultati. Ci stiamo adoperando in questa direzione e sono certo che le risposte non mancheranno”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

20 + venti =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.