La Pro Volley Team Modica lotta a Isernia e torna con un punto prezioso

0
455

Europea 92 Isernia 3
PVT Modica 2

Europea 92 Isernia:
Ragone 14, Miotti 3, Carlozzi 13, Modestino 20, Babatunde 8, Delfino 2, Guarino, Alikay, Boffa (L). all. Montemurro.

PVT Modica:
Vujko 9, Ferro 21, Pirrone, Scirè 21, Tomaselli 10, Gervasi, Brioli 2, Gatta 5, Ferrantello (L), n.e. Loiacono, Sozzi, Cazzetta. All Scavino.

Arbitri: Claudia Lanza e Filippo Erman di Napoli.

Successione set: 25/23, 17/25, 17/25, 25/21, 15/7.

La Pro Volley Team Modica al Palasport “Liborio Fraraccio” di Isernia dopo una buona prova di squadra, si arrende al quinto set alle molisane della Europea 92 che riscatta così la sconfitta subita nella gara di andata.
Le biancorosse di coach Corrado Scavino escono a testa alta dal parquet molisano e con un pizzico di amarezza per non essere riuscite a sfruttare il momento di difficoltà delle loro avversarie che nel secondo e terzo set sono state in balia delle modicane alle quali non è bastato la prova superlativa del capitano Fabiola Ferro e di Chiara Scirè sicuramente le migliori in campo e con 21 punti a testa a referto.
Nel parziale di apertura dopo una fase equilibrata sono le padrone di casa a rompere gli indugi e alzare i ritmi di gioco mettendo in difficoltà le modicane che si ritrovano sotto di cinque punti (17/12). Coach Corrado Scavino invita le sue atlete a scuotersi ed è subito accontentato. Con un parziale di 8/0, infatti, Modica si ritrova avanti di 3 lunghezze (20/17) e con il parziale in mano. Ma non è finita, perchè le molisane reagiscono da grande squadra e approfittando del blackout delle loro avversarie e con un controbreak di 6/0 prima si riportano avanti 23/20 e poi chiudono a loro favore il parziale 25/23.
La Pvt non si abbatte e al cambio di campo ricomincia a giocare una pallavolo bella ed efficace. Brioli “orchestra” il gioco modicano innescando le “bombe” di Ferro e Scirè che le padrone di casa non riescono ad arginare. Le biancorosse non mollano di un centimetro e prendono immediatamente il largo chiudendo il parziale con un eloquente 17/25 che non ammette repliche e riporta le due squadre in perfetta parità.
Modica resta sul pezzo e prova a tenere in mano le redini del gioco anche nel terzo parziale. Isernia stenta a reagire e sembra un pugile messo all’angolo. Modica passa con regolarità e con l’identico punteggio del set precedente s’impone con prepotenza e mette la freccia portandosi in vantaggio 1 – 2.
La sfida sembra essersi messa sui giusti binari per la “Scavino Band”, ma dal quarto set in poi Isernia ritrova i giusti stimoli e la partita torna nuovamente equilibrata e combattuta. Le padrone di casa credono nella rimonta, seppur sotto di 4 punti, e qualche sbavatura delle biancorosse contribuisce a rimettere in partita le molisane che soffrono, combattono con determinazione e alla fine riescono a vincere 25/21 il quarto set rimandando ogni decisione al tie break.
Il quinto set premia la tenacia delle padrone di casa che sulle ali dell’entusiasmo per il pericolo scampato e mantenendo i nervi più saldi nei momenti topici del parziale riescono a vincere facilmente 15/7 e a conquistare due punti pesanti che le allontanano dalla zona “calda” della classifica e riducono a due i punti di svantaggio sulle modicane che sabato saranno chiamate al riscatto ospitando al “Geodetico” le calabresi dell’Expert Palmi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

8 + venti =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.