Federazione Gilda Unams: Assemblee sulla “Regionalizzazione della Scuola” e corso per le prove di accesso al TFA Sostegno

0
565

Si sono svolte in provincia di Ragusa, dal 20 al 25 febbraio, le Assemblee Sindacali del personale scolastico, indette a Vittoria, Ragusa e Pozzallo dalla Federazione Gilda Unams, che vede riunite insieme tre sigle sindacali: la Gilda degli Insegnanti, lo Snadir, Sindacato Nazionale Insegnanti di Religione, e l’Anpa, Associazione Nazionale Personale Ata.
Diversi gli argomenti all’odg, fra cui le tematiche relative alla mobilità del personale per il prossimo anno scolastico, i pensionamenti con i nuovi requisiti quota 100 e i permessi per il personale della scuola.
Il coordinatore provinciale della Federazione, Enzo Drago, ha proposto la discussione sulla “Regionalizzazione della Scuola” così come prevista nella più generale intesa per l’attribuzione di “Autonomia differenziata” che il Governo si stava apprestando a firmare con alcune Regioni, lo scorso 14 febbraio, sulla base di richieste e di pre-intese dai contenuti importanti e gravissimi, ma per lo più sconosciuti all’opinione pubblica.
“Per i numerosi docenti e non docenti partecipanti, – afferma Drago – l’occasione è stata utile per approfondire le informazioni e per riflettere rispetto alle problematiche connesse a tale attribuzione, momentaneamente fermata, di fondamentali competenze a tre Regioni del Nord da parte dello Stato, in ben 23 materie distinte ed, in particolare, anche per tutte le Norme Generali sull’Istruzione, ivi comprese la determinazione dei principi fondamentali, la programmazione dell’offerta formativa, l’organizzazione e la valutazione del sistema scolastico, il reclutamento e la gestione del personale. Ai gravi, paventati rischi generali per lo Stato, di non poter più garantire, finanziariamente, i livelli essenziali delle prestazioni e l’eguaglianza dei diritti su tutto il territorio nazionale (compreso il Diritto allo Studio) – prosegue Enzo Drago- si sarebbero affiancati infatti, relativamente al trasferimento delle competenze scolastiche, anche i rischi per l’introduzione di disuniformi trattamenti giuridici ed economici per il personale oltre che per la tenuta dell’unitarietà del Sistema Scolastico Nazionale ed, in definitiva, per la capacità della Scuola di continuare ad assolvere l’essenziale funzione di alimentare, culturalmente, il legame storico-sentimentale fra tutti i Cittadini della Nazione”.
Nel dibattito assembleare sono stati fatti rilevare i contrasti rispetto ai dettami della Costituzione, delle intese con le Regioni portate al tavolo del Governo né si sono evitate critiche nei confronti di quella parte del Governo già pronta a firmare ed a chiudere le trattative, cioè nei confronti della Lega, organizzazione politica di cui fa parte, tra l’altro, l’attuale Ministro dell’Istruzione che aveva rilasciato, giorni fa, dichiarazioni preconcette ed offensive nei confronti del Sud, assolutamente inaccettabili da parte di docenti, non docenti e dirigenti scolastici.
Insieme ad Enzo Drago, al tavolo delle assemblee sindacali sono intervenuti Tonino Restivo, coordinatore provinciale dell’ANPA, Domenico Pisana e Carmelo La Porta in rappresentanza dello Snadir.
La Gilda Unams ha reso noto, infine, che è possibile fruire di un corso online per la preparazione alle prove di accesso al TFA per la specializzazione sul Sostegno e che le prime date delle dette prove di accesso sono previste per il 28 e 29 marzo. Ha comunicato inoltre che le domande di pensionamento con quota 100 possono essere presentate, dalle sedi di Modica e Scicli, fino al 28 febbraio, e che è prevista a breve l’uscita dell’Ordinanza sulla mobilità.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

cinque × tre =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.