Cgil Ragusa. Eletta dall’assemblea generale la nuova segreteria confederale: due uomini e una donna

L’assemblea generale della CGIL di Ragusa (il parlamentino della CGIL provinciale confederale) ha proceduto all’elezione della nuova segreteria, due uomini e una donna, che affiancherà nell’attività il segretario generale, Giuseppe Scifo, eletto al termine del congresso provinciale del 23-24 ottobre 2018.
Sono stati eletti: Salvatore Tavolino (già segretario generale della FILCAMS CGIL di Ragusa), Aldo Mattisi (già segretario generale della FPCGIL di Ragusa) e Graziella Perticone proveniente dalla FLC CGIL. Entro la pausa estiva farà il suo ingresso in segreteria un’altra donna, come da impegno assunto dal segretario generale.
I lavori dell’assemblea sono stati conclusi da Mimma Argurio, segretaria regionale CGIL Sicilia che tracciato, illustrandole, le motivazioni della manifestazione unitaria di CGIL,CISL,UIL a Roma il 9 febbraio p.v.
L’assemblea generale ha potuto anche seguire l’articolata relazione del segretario generale, Giuseppe Scifo, che ha ripreso rilanciandoli i temi che hanno caratterizzato l’intenso dibattito registratosi all’ultimo congresso provinciale: gap infrastrutturale, crisi dell’industria, turismo, commercio e distribuzione, politiche sociali e welfare, sanità.
Il sistema delle tutele e dei servizi della Cgil è l’insieme di tutte le attività offerte alle persone che nel corso delle varie fasi della vita hanno necessità di essere assistiti o orientati nel sistema dei diritti.
Le prestazioni previdenziali e assistenziali, la salute, l’accesso ai servizi sociali alla persona, la disabilità, la pensione, i rapporti con il fisco, la difesa dei consumatori, le condizioni dell’abitare, la vita attiva degli anziani, il permesso di soggiorno di chi è immigrato, sono alcune tra le situazioni ricorrenti per le quali i lavoratori, i pensionati e i cittadini chiedono aiuto e consulenza al sistema servizi della CGIL di Ragusa.
“Questi sono gli aspetti principali della nostra azione nel contesto di un impegno politico sindacale confederale nel territorio che attengono ai criteri politici generali di scelta della segreteria, ha dichiarato Giuseppe Scifo nel corso dei lavori.
L’elemento della confederalità deve tornare ad essere al centro della nostra azione, ma soprattutto deve essere al centro della nostra forma mentis, del nostro considerarci Cgil. E questo mi rendo conto che non può essere un esercizio teorico o culturale, bensì’ una prassi che la confederazione deve determinare. Per questo c’è la necessità di essere percepiti come un’unica cosa coerente nella difesa dei diritti dei lavoratori, sia a livello collettivo che individuale.
Chiunque si rivolge alla Cgil deve sempre avere la giusta risposta in termini di tutele ed in termini di intransigenza di fronte alla negazione dei diritti, ai soprusi e allo sfruttamento.
Se non siamo determinati in questo saremo schiacciati dal populismo e prima ancora dal mancato riconoscimento del nostro ruolo da parte dei lavoratori”.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI