Modica. I muri a secco, Palazzo Mercedari, il Castello dei Conti, Cava Ispica. Questa l’agenda dei lavori della visita istituzionale dell’Assessore regionale Tusa

1
741

L’Assessore regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, Sebastiano Tusa, è stato accolto ieri sera a Palazzo San Domenico, dal sindaco di Modica, Ignazio Abbate, e dalla giunta municipale nell’ambito di una visita istituzionale.
Una visita che è stata anche utile a fare il punto della situazione su alcune iniziative relative ad interventi sul territorio. Più in particolare l’assessore Sebastiano Tusa ha riferito di voler intervenire sul paesaggio finanziando, con rimessa diretta alle aziende agricole, il rifacimento e la manutenzione dei muri a secco la cui arte è stata inserita negli elementi immateriali del Patrimonio dell’Umanità Unesco.
I fondi dovrebbero essere attinti dal capitolo delle oblazioni ambientali che avrebbero questa specifica destinazione.
Altra attenzione è stata rivolta agli scavi archeologici di Cava Ispica; alcuni sono in corso come quelli del Villaggio di Baravitalla e San Pancrati e altri ancora iniziati con i fondi a carico del bilancio comunale.
L’Assessore Sebastiano Tusa si è impegnato a finanziare le ulteriori indagini così come a sbloccare i fondi già previsti per il complemento dell’edificio del Palazzo dei Mercedari e un intervento per rendere fruibile e funzionale l’area alle spalle della Torre dell’orologio del Castello dei Conti.
L’Assessore Sebastiano Tusa ha accolto l’invito di essere presente il 22 febbraio p.v. al convegno nazionale “Turisma” che si terrà a Firenze al Palazzo dei congressi quando si parlerà del tema: “ Modica, oltre il Barocco”.
“E’ stato un incontro molto cordiale e valutiamo proficuo, commentano il sindaco e l’assessore alla Cultura, Maria Monisteri, in quanto l’Assessore Sebastiano Tusa ha prestato attenzione e interesse per le nostre istanze che puntano a valorizzare il patrimonio archeologico e culturale della città ai fini di una completa fruizione da parte dei turisti e dei visitatori a cominciare dal paesaggio con i muri a secco, a Cava Ispica, al Castello dei Conti e al polo museale del Palazzo dei Mercedari”.
Al’incontro erano presenti il vice sindaco, Rosario Viola, l’assessore ala Cultura, Maria Monisteri, l’assessore all’Urbanistica, Giorgio Linguanti, il soprintendete ai Beni Culturali e Ambientali di Ragusa, Calogero Rizzuto, il direttore onorario del Museo Archeologico di Modica Giovanni Di Stefano, il soprintendente della Fondazione Teatro Garibaldi, Tonino Cannata, lo storico dell’arte Paolo Nifosì.

La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

20 + sei =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.