Modica. “Il Paradiso degli Iblei”. La nuova Guida di Repubblica in progetto per il Sud Est

0
774

“Guida al Paradiso degli Iblei”. Questo dovrebbe essere il titolo di copertina della nuova Guida di Repubblica sulla quale stanno lavorando i comuni di Ragusa, Modica, Ispica, Scicli, Pozzallo e Santa Croce Camerina.
L’accordo di collaborazione tra GEDI Gruppo editoriale S.p.A. ( l’editore dell’Espresso e del quotidiano La Repubblica) e gli enti locali ha avuto ieri pomeriggio il primo step che si è tenuto a Palazzo San Domenico a Modica con l’ausilio di una video conferenza alla quale hanno partecipato il sindaco di Modica, Ignazio Abbate, il sindaco di Ispica, Pierenzo Muraglie, il vice sindaco di Scicli, Caterina Riccotti, l’assessore al Turismo del Comune di Ragusa, Ciccio Barone e l’assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Modica, Maria Monisteri.
Nel corso della video conferenza con il direttore delle Guide di Repubblica, Giuseppe Cerasa e del responsabile del Marketing & Business Development –Guide di Repubblica- dr. Alessandro Vetuschi sono state tracciati alcuni riferimenti lungo i quali muoversi.
“Il Paradiso degli Iblei” seguirà la linea editoriale di una pubblicazione che oltre all’enogastronomia (bastano e avanzano gli chef stellati del territorio e i prodotti a km zero) e la ricettività, esalterà le vocazioni e il patrimonio dei territori: letteratura e autori (Quasimodo, Bufalino, Sciascia, Brancati, Poidomani, Serafino Amabile Guastella etc…) artisti (Piero Guccione su tutti) cinema e set cinematografici, bellezza e peculiarità del paesaggio.
Testimonial della Guida potrebbe essere Luca Zingaretti che dei luoghi degli iblei è stato protagonista e personaggio indiscusso con la fiction del “Commissario Montalbano”.
La Guida avrà una diffusione nazionale e sarà acquistata a parte con il quotidiano La Repubblica.
La pubblicazione secondo crono programma dovrebbe essere in edicola prima dell’estate prossima.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

5 × 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.