Razionalizzazione della Servizi per Modica con decurtazione delle ore. Proclamato stato di agitazione

0
1434

Le scelte assunte dall’Amministrazione Comunale e dalla maggioranza consiliare con l’approvazione del piano aziendale di razionalizzazione della partecipata del Comune di Modica (la SpM) determineranno, oltre alla dismissione della Società, anche la messa in rischio dei livelli occupazionali del personale dipendente, che, in una prima fase, subirà una decurtazione della retribuzione di oltre il 50%, e, nei successivi mesi, rischierà anche di essere espulso dal mercato del lavoro.
Per tale motivo, Camera del Lavoro e Cub Trasporti proclamano, con decorrenza immediata, lo stato di agitazione dei lavoratori e l’astensione dal lavoro di tutto il personale per il prossimo 15 Gennaio, per l’intera giornata.
Lo sciopero prevede che i lavoratori si riuniscano in sit-in di protesta civile, a partire dalle 8.30, nella piazzetta antistante il Palazzo comunale. Sarà organizzato nei prossimi giorni un gazebo di protesta permanente, sempre davanti al Palazzo S. Domenico.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

quattro + due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.