Ammette i fatti il giovane che ha aggredito i poliziotti a Vittoria

0
621

Ha ammesso i fatti, facendosi carico delle proprie responsabilità e chiedendo scusa a tutti il 20enne proveniente dal Gambia che aveva prima rotto il vetro di un´auto parcheggiata in contrada Forcone, aggredendo poi il conducente con un pugno e, una volta raggiunto dalle forze dell´ordine, scagliandosi anche su di loro. Il fatto era accaduto a Vittoria, dove carabinieri e polizia avevano arrestato in flagranza l´uomo per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e danneggiamento, un 20enne proveniente dal Gambia. L´uomo, come ha ammesso egli stesso nell´ambito dell´interrogatorio di garanzia dinanzi al giudice, che ha convalidato l´arresto, ha agito in questo modo sconsiderato sotto i fumi dell´alcol, e quindi mentre non era nel pieno possesso delle sue facoltà psicofisiche. Una volta compresa la gravità delle sue azioni, il gambiano ha presentato le sue più sincere scuse. Il difensore d´ufficio, l´avvocato Carlo Ottaviano, ha chiesto ed ottenuto i termini a difesa per il proprio assistito, al fine di concordare la pena con il pubblico ministero. Il giudice ha accolto la richiesta e ha fissato l´udienza al prossimo 4 gennaio. Nel frattempo l´uomo resta in carcere, in quanto senza fissa dimora.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

8 + diciotto =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.