Sbarco a Pozzallo dello scorso marzo. Chiuse le indagini

Concluse le indagini dalla Procura della Repubblica di Ragusa sullo sbarco dello scorso 15 marzo scorso a Pozzallo, con 216 migranti, che vede indagati Marc Reig Creus, 42 anni, comandante della Nave Proactiva Open Arms, e Ana Isabel Montes Mier, 31 anni, capo missione, sui quali pende l’ipotesi di reato per violenza privata e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. La magistratura inquirente ha individuato come parte lesa il Ministero dell’Interno.
La nave della Ong spagnola era stata sequestrata dalla Procura distrettuale di Catania che contestava il reato di associazione. Il provvedimento fu confermato dal Gip che escluse il reato associativo e gli atti furono trasmessi a Ragusa dove il Gip ha rigettato la richiesta di sequestro della locale Procura. Il legale della Ong, l’avvocato Rosa Emanuela Lo Faro, si dice “sorpresa dalla decisione della Procura sia per i reati contestati sia per la parte lesa: perché – si chiede – il Viminale e non il ministero dei Trasporti?».

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI