Luigi Fazzino su Osella PA 21 vince il 5° Slalom “Città di Comiso”

0
459

Si è disputato a Comiso, dopo un’assenza di circa 2 anni per via del manto stradale non ottimale, il “5° Slalom della Città Iblea”; la gara automobilistica articolata in due manche cronometrate e con 9 postazioni di rallentamento si è svolta lungo un tratto della S.S. 115 per km 2,990.
La manifestazione sportiva organizzata dall’Asd Street Racers di Modica con il patrocinio del comune casmeneo, si è avvalsa ancora una volta della professionalità dei cronometristi dell’Asd “Hyblea” di Ragusa che hanno saputo ben gestire le varie postazioni ed il centro classifica con fotocellule collegate ad apparecchi scriventi, atti a rilevare eventuali anticipi in partenza e tempi di arrivo al centesimo. P
A trionfare nella classifica Assoluti è stato Luigi Fazzino di Melilli a bordo di una Osella PA 21 che ha bloccato i cronometri a 1’58”30 e totalizzando 118,30 punti; al secondo posto con un ritardo di 1”16 si è piazzato il modicano Giuseppe Medica della scuderia Street Racers di Modica a bordo di una Radical SR 4 e totalizzando 119,46 punti; l’ultimo gradino del podio è andato ad Antonio Lastrina di Floridia della scuderia Viemmecorse su Radical Prosport con il tempo di 1’59”89 e totalizzando 119,89 punti.
Nella categoria Attività Base ad aggiudicarsi la gara è stato Andrea Rosso su Renault Clio che ha fatto registrare il tempo di 2’26”41 e totalizzando 146,41 punti; al secondo posto con un ritardo di 11”88 si è classificato Emanuele Castagna della scuderia Asd Street Racers di Modica a bordo della sua Peugeot 106 e totalizzando 158,29 punti, mentre a salire sull’ultimo gradino del podio è stato Giuseppe Abate su Alfa Gt che ha bloccato i cronometri a 2’44”76 e totalizzando 164,76 punti.
Nella categoria Storiche a vincere la manifestazione è stato Francesco Corallo della scuderia Catania Corse che a bordo della sua Afa Romeo Gt A, ha fatto registrare il tempo di 1’25”71 e totalizzando 145,71 punti
Al termine della gara sono seguite le premiazioni dei piloti e delle rispettive scuderie di appartenenza.

La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

nove + 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.