Calcio. Rocambolesca sconfitta del Santa Croce a Paternò. Lucenti: “i nostri errori ci sono stati fatali”

0
419

Per mister Gaetano Lucenti è difficile farsene una ragione per la sconfitta rimediata ieri dal Santa Croce a Paternò. Una gara partita con i migliori auspici con tre reti messe a segno dai biancazzurri nella prima frazione di gioco e un crollo improvviso nella ripresa che ha consentito ai locali di recuperare una gara che sembrava compromessa. In casa Santa Croce, nonostante, la forte delusione si tenta di vedere il bicchiere mezzo pieno, cercando di prendere per buono quel primo tempo che ha messo sotto una delle big del campionato. “Di sicuro perdere così fa male e ne siamo consapevoli, – dice Gaetano Lucenti – avevamo la partita in pugno a fine primo tempo e il perché l’abbiamo persa lo sappiamo solo noi. Dobbiamo fare tesoro degli episodi venutisi a creare che ci portiamo dietro da troppo tempo, iniziando a limare certi tipi di errori. Come detto qualche settimana fa il nostro obiettivo rimane quello della salvezza, ma oggi, contro una big del campionato, la squadra, nel primo tempo, ha fatto il proprio dovere. Nel secondo tempo abbiamo avuto delle distrazioni che ci hanno penalizzato troppo, perché aldilà delle palle inattive che hanno portato alle reti, il Paternò ha fatto veramente poco. Se pensiamo che i nostri avversari di oggi, sono una squadra costruita per il salto di categoria, possiamo dire che è riuscita a portare in porto una vittoria grazie a quattro nostri regali serviti su un piatto d’argento. Dobbiamo fare quindi “mea culpa” a cominciare da me che sono l’allenatore, fino a finire all’ultimo dei giocatori. Quella di oggi è una sconfitta che sulla carta ci poteva stare, ma, per come è arrivata lascia troppo amaro in bocca. Da questa caduta il nostro campionato dovrà ripartire e sabato prossimo avremo un importante scontro diretto in casa contro il Rosolini. Dobbiamo provare a riprendere la strada lasciata quindici giorni fa, facendo tesoro di queste ultime due gare “strane” nelle quali a mio parere abbiamo lasciato dei punti immeritatamente. Alla ripresa degli allenamenti si continuerà a lavorare con serenità e con la dovuta cattiveria, per preparare bene la gara di sabato prossimo e cancellare la negatività venutasi a creare”.

La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

undici + otto =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.