Salvini destina 180 nuovi poliziotti in Sicilia, 8 a Ragusa

Otto nuovi poliziotti saranno destinati a Ragusa entro febbraio 2019 tra i 180 che dovrebbero arrivare in Sicilia. In particolare, arriveranno 65 poliziotti per la provincia di Palermo, 47 per la provincia di Catania, 15 in provincia di Caltanissetta, 4 in provincia di Agrigento, 10 in provincia di Enna, 8 in provincia di Messina, 8 in provincia di Ragusa, 6 in provincia di Siracusa, 17 in provincia di Trapani.
Lo ha annunciato il ministro dell’Interno, Matteo Salvini.
“Il mio obiettivo è rinforzare tutte le questure d’Italia” commenta il ministro dell’Interno Matteo Salvini. Che aggiunge: “Il governo ha deciso di assumere circa 8mila nuove donne e uomini in divisa in tutto il Paese. Tra loro ci saranno anche dei Vigili del Fuoco. Intendiamo collaborare con la Sicilia con risposte concrete, senza gli sprechi e l’assistenzialismo del passato”.

Sono attualmente in servizio 9.648 unità della Polizia di Stato di cui 488 nei ruoli tecnici. A questi si aggiungono 9.436 appartenenti all’Arma dei carabinieri e 5.097 finanzieri. Entro l’anno l’arma dei carabinieri invierà al Comando Legione Sicilia 234 militari. Con un rapporto forze di polizia /popolazione di 1/207 a fronte di una media nazionale di 1/236 In particolare nel piano di riorganizzazione delle questure gli organici saranno cosí modificati: Palermo da 2.120 a 2.210 Agrigento da 494 a 517 Caltanissetta da 475 a 504 Catania da 1.097 a 1.278 Enna da 239 a 321 Messina da 584 a 608 Ragusa da 342 a 355 Siracusa da 526 a 540.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI