Modica, incidente autonomo. Autista senza patente e sotto l’effetto di alcol e stupefacenti

0
4427

Domenica scorsa la Polizia di Modica è intervenuta in un’arteria principale del centro per un incidente stradale autonomo.
Dopo gli interventi per la messa in sicurezza della strada, gli agenti facevano intervenire un’ambulanza che trasportava il conducente dell’auto di grossa cilindrata ed una passeggera presso l’Ospedale Maggiore e nello stesso tempo veniva richiesto l’intervento dei Vigili del Fuoco e di una ditta specializzata che provvedevano a liberare la sede stradale da liquidi versati dall’autovettura e dai rottami.
I rilievi effettuati dalla Polizia permettevano di accertare che il giovane alla guida del veicolo incidentato aveva percorso ad elevatissima velocità la via del centro di Modica, quindi aveva perso il controllo del mezzo, invadendo la corsia opposta ed andando ad impattare contro il portone d’ingresso di una civile abitazione, procurando alla stessa seri danni strutturali.
In considerazione della dinamica dell’episodio, i poliziotti richiedevano l’accertamento sanitario urgente sul conducente del veicolo, al fine di accertare eventuali tracce di alcool o stupefacenti assunte dall’interessato.
Quanto richiesto dava esito positivo per entrambe le analisi. Da ulteriori accertamenti veniva accertato che il giovane, di 23 anni, assuntore di sostanze stupefacenti, di Modica, risultava, altresì, sprovvisto di patente perché mai conseguita.
La Polizia di Stato procedeva a contravvenzionare secondo le norme del codice della Strada l’autore del sinistro per la mancanza di patente (cinquemila euro), nonché l’intestatario del mezzo che incautamente gli aveva ceduto l’auto (trecentoottantanove euro). Il mezzo, ancorché ormai un rottame, è in stato di fermo amministrativo per tre mesi. Per La positività allo stato alcoolemico ed alle sostanze stupefacenti il giovane sarà denunciato alla Procura della Repubblica.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

dodici + dieci =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.