Torna a riunirsi il Comitato ProTribunale di Modica in vista del Coordinamento nazionale giustizia di prossimità

0
751

Convocato e presieduto dal portavoce, Enzo Galazzo, è tornato a riunirsi a Modica, presso la sala “Giorgio Spadaro” del Comune, il Comitato ProTribunale. All’ordine del giorno l’adesione e la partecipazione del comitato all’ assemblea del “coordinamento nazionale giustizia di prossimità” convocata a Catania per venerdì 16 novembre ed alla quale i rappresentanti del comprensorio di Modica hanno deciso di essere massicciamente presenti e pronti a fare sentire la loro voce e le loro ragioni. Sul tema “Riaprire i Tribunali soppressi per migliorare la giustizia e ridare dignità ai territori”, le delegazioni dei trenta tribunali chiusi per effetto della riforma della geografia giudiziaria italiana, provenienti da ogni parte del Paese, si troveranno insieme per sostenere le loro posizioni e soprattutto per decidere le iniziative da mettere in campo per contrastare, con tutti i mezzi a disposizione, l’inaccettabile comportamento del ministro Bonafede che, a distanza di mesi, non ha risposto alla richiesta di incontro del Coordinamento. Senza tenere in alcun conto il contenuto nel contratto che regge il Governo in carica, in ordine alla espressa previsione di riapertura dei tribunali soppressi, il Ministro ha ignorato la richiesta di incontro (per un confronto sereno e costruttivo su un punto condiviso) del coordinamento e non ha dato alcun riscontro alle sollecitazioni del Governo Regionale della Sicilia che, attraverso l’assessore Bernadette Grasso ha chiesto un appuntamento per definire la convenzione per l’intervento della Regione nella gestione dei Palazzi di Giustizia di Modica, Mistretta e Nicosia.
“L’omesso riscontro alle nostre ripetute richieste di incontro da parte del Ministro Bonafede – ha sottolineato l’avv. Galazzo – e le sue recenti allarmanti dichiarazioni, impongono uno straordinario impegno a servizio della battaglia per la Giustizia di Prossimità che il Coordinamento nazionale si è intestata. Per questo è auspicabile una larga partecipazione all’assemblea convocata a Catania il 16 pv sì che, dal dibattito, col contributo di tutti – ha concluso Galazzo – possano scaturire proposte decisive per il conseguimento degli obiettivi fissati”

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

diciotto − 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.