Caos all’uscita da scuola al plesso Palazzello di Ragusa, Iurato: “Deregulation trascurata dal comune”

0
1502

“Mi faccio portavoce di una segnalazione che assume un significato specifico per numerosi genitori rispettosi delle regole che, all’uscita da scuola dal plesso Palazzello, quando devono prendere i propri figli, si trovano a dovere fronteggiare una situazione davvero incresciosa”. A dirlo è il consigliere comunale di Ragusa Prossima, Gianni Iurato, che si rivolge in primis all’assessore alla Polizia municipale, Raimonda Salamone, affinché possa prendere in considerazione il caso, verificare e intervenire laddove necessario.

“L’assenza di controlli specifici sul fronte della corretta osservanza delle regole del Codice della strada – chiarisce Iurato – fa sì che alcuni tra i più indisciplinati parcheggino in seconda fila, attendendo che i propri figli escano da scuola, pur in presenza di aree di sosta completamente libere, o addirittura nei posti riservati ai disabili per non parlare delle strisce pedonali. E si badi bene che questa non è una pratica saltuaria ma si verifica ormai, secondo quanto ho potuto constatare, anche per i numerosi riscontri di solleciti da parte di alcuni genitori, periodicamente. Secondo alcuni, è una vicenda che va avanti così da cinque anni e oltre. Ecco perché, per evitare che la deregulation la faccia da padrone, invito l’amministrazione comunale, e in particolare l’assessore Salamone, a cui mi ero già rivolto in occasione delle comunicazioni in Consiglio un paio di settimane fa, a intensificare i controlli, visto che non è cambiato nulla, e a far sì che le regole possano essere rispettate nella maniera dovuta e senza creare intralcio a chi parcheggia regolarmente la propria auto evitando di creare problemi agli altri”.

La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome