Calcio, Promozione. Il Modica torna sconfitto da Floridia

0
604

Un Modica “inguardabile” soprattutto nella prima frazione di gioco rimedia la terza sconfitta in altrettante gare lontano dal “Barone”. Questa volta a far festa è il Floridia che torna al successo dopo due sconfitte di fila.

Dei “Tigrotti” anche oggi con una nutrita rappresentanza di tifosi al seguito, non è piaciuto l’atteggiamento in campo. I rossoblù privi di Andrea Buscema e di Ebrima Kebbeh entrambi squalificati hanno sbagliato l’approccio alla gara e hanno regalato tutta la prima frazione di gioco alla formazione neroverde. A tenere a galla la formazione di Rappocciolo (in tribuna per squalifica) il giovane Antonio Gianchino che di gran lunga è risultato essere il migliore in campo.

Che il Modica non fosse in giornata lo si è capito sin dalle battute iniziali. Al 2′, infatti, il Floridia va vicino al vantaggio. Palla vagante in area rossoblù, Carrabino se la ritrova sui piedi all’altezza del dischetto di rigore e tira a botta sicura, Gianchino con un bel riflesso respinge a pugni chiusi in tuffo.

Al 23′ il gol dei padroni di casa. Infantino si libera sull’out di sinistra e crossa basso al centro dove Sollano si fa trovare pronto e con il piattone incrocia mettendo la sfera all’angolo opposto dove Gianchino non può arrivare.

Al 27′ Sollano elude il fuorigioco e si presenta solo davanti a Gianchino bravo a chiudergli lo specchio di porta in uscita bassa.

Al 33′ Bazzano va via sulla destra e serve a rimorchio Brunetti che da buona posizione tira a botta sicura, ma Gianchino si distende in tuffo e blocca.

Al 36′ Infantino serve al limite Carrabino che prova la botta di prima intenzione, ma Gianchino si distende in tuffo e mette in angolo.

Al 39′ arriva il raddoppio. Sollano si presenta solo davanti a Gianchino che esce tempestivamente e riesce a ribattere il suo tiro, la sfera torna sui piedi dell’attaccante di casa che non ha difficoltà a insaccare.

Nella ripresa al 15′ il terzo gol del Floridia. Infantino entra in contatto con Pecorari e rovina a terra l’arbitro non ha esitazioni e indica il dischetto del rigore. I rossoblù protestano perchè a loro dire il fallo è fuori area. Dopo qualche minuto di proteste e l’allontanamento dalla panchina del DS Ettore Cannella, Carrabino si presenta al tiro e batte imparabilmente Gianchino che aveva intuito l’angolo del tiro.

Al 22′ il Modica accorcia le distanze. Stefano Sammito va via sulla fascia sinistra arriva sul fondo e crossa basso al centro dove Caccamo anticipa il suo marcatore e batte l’ex Ciccio Limone.

Al 24′ Bazzano riceve palla al limite e scarica a rete, Gianchino s’inarca e alza sopra la traversa in bello stile.

Al 29′ Fusca batte un calcio piazzato dalla trequarti ospiti e pesca in area Pecorari che di testa insacca, ma il direttore di gara su segnalazione del primo assistente annulla per fuorigioco.

Poi la stanchezza la fa la padrona in campo e dopo 5′ di recupero l’arbitro decreta la fine con il Modica che dopo aver salutato i propri tifosi rientra a testa bassa negli spogliatoi con qualche certezza in meno e poca voglia di parlare.
Floridia 3
Modica 1

Marcatori: PT 23′ e 39′ Sollano, ST 15′ Carrabino su rigore, 22′ Caccamo.

Floridia; Limone, Barone, Brunetti (ST 30′ Cherno Manneh), Accardo A., Lentini, Marino, Sollano (ST 40′ Formica), Vasques (ST 48′ Gravagna), Carrabino, Infantino (ST 23′ Cocola), Bazzano (ST 33′ Accardo Al.). A Disp: Sudano, Gozzo, Garufi. All. Massimiliano Attardo.

Modica Calcio: Gianchino, Cassibba, Stefano Sammito, Fusca, Basile, Eugenio Sammito, Galfo (PT 33′ Blandino), Pitino (ST 23′ Pitino), Caccamo, Gatto (PT 42′ Pecorari), Novello. A Disp: Giannì, Guastellini, Spadaro, Calvo, Pisana, Jaye. All. Franco Rappocciolo.

Arbitro: Salvatore Marco Testaì di Catania.
Assistenti: Sebastiano Antonio Grasso e Orazio Fazio di Acireale.

Note: ST 46′ espulso Eugenio Sammito per proteste.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

14 − cinque =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.