La Cgil esprime solidarietà ai Commissari del Comune per l’atto criminale contro un bene pubblico come l’acqua. Vittoria non può continuare a subire violenze

Esprimiamo solidarietà e il massimo sostegno ai Commissari del Comune di Vittoria a motivo del grave atto intimidatorio fatto nei confronti di tutta la città colpendo il servizio pubblico più essenziale e prezioso.
La città non può continuare a subire tali violenze da parte di criminali e mafiosi che pensano di potere influenzare e condizionare la vita sociale, economica e politica di Vittoria.
Serve ora più che mai alzare la testa per affermare il ruolo e la prevalenza della stragrande maggioranza dei cittadini onesti. Le parti sociali, le associazioni, gli ordini professionali e la politica devono dare un segnale forte in questo senso isolando le cosiddette zone grigie e sostenendo le istituzioni in primis l’attuale governo della città. Triste e assurda è la vicenda del Parco di Serra San Bartolo.
La Cgil, con alcune associazioni del territorio, più volte in questi anni ha posto alle amministrazioni la questione dell’abbandono del Parco nonostante l’assegnazione ad una cooperativa sociale, la quale non ha realizzato nessuno degli obiettivi contenuti nel contratto di assegnazione.
È evidente che non c’è stata vigilanza alcuna permettendo l’abuso e lo scempio ancora una volta ai danni della comunità.
La Cgil si adopererà sin da ora affinché un bene così prezioso per la città possa tornare a vivere promuovendo in rete, con le associazioni del territorio, la realizzazione d’iniziative per sostenere la legalità e il valore dei beni comuni.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI