D’Ignoti Parenti nuovo segretario Femca Cisl Ragusa-Siracusa

0
854

Emanuele D’Ignoti Parenti, 55 anni, siracusano, è il nuovo segretario generale della Femca Cisl Ragusa Siracusa. Succede a Sebastiano Tripoli che, dopo nove anni alla guida dei chimici cislini, primo segretario della nuova Femca dei due territori accorpati a partire dal marzo del 2013, si trasferisce a Roma per occuparsi della struttura nazionale del comparto energia della federazione.
D’Ignoti Parenti, sposato e padre di due figli, è un dipendente della Sasol spa. Dirigente sindacale da venti anni, componente della segreteria territoriale e aggiunto di Tripoli, è responsabile regionale del settore Chimica della Femca Sicilia.
La sua elezione è avvenuta questa mattina, all’unanimità, al termine del Consiglio generale convocato nella sala conferenza dell’Hotel Parco delle Fontane di Siracusa, alla presenza del segretario generale nazionale, Nora Garofalo, del segretario generale regionale di categoria, Franco Parisi, e del segretario generale della UST Cisl Ragusa Siracusa, Paolo Sanzaro.
«Porto a Roma l’esperienza maturata in questi anni in un’area industriale importante – ha detto Sebastiano Tripoli – Una formazione sindacale notevole che mi ha messo al fianco di colleghi di grande esperienza e dentro un contesto vasto. Anni di grandi vertenze e, allo stesso tempo, di grande confronto sul territorio. Investimenti, passaggi di proprietà, politica di sostenibilità, sono stati temi forti che non ci hanno fatto risparmiare sforzi e impegno sindacale.
La Femca Cisl Ragusa Siracusa è una federazione forte, radicata e ben strutturata – ha concluso Tripoli – Quest’area industriale resta punto di riferimento per il sindacato nazionale.»
Il neo segretario generale, che nella segreteria sarà affiancato da Luca D’Elia e Vincenzo Moretto, ha ringraziato il suo predecessore per l’impegno profuso in questi anni di vertenze particolarmente difficili. Dal passaggio di proprietà di ERG a Lukoil, del rischio cessione di Versalis e, non ultima, la vendita di ESSO a Sonatrach.
«La Femca Cisl è, da sempre, un sindacato aperto al confronto – ha detto Emanuele D’Ignoti Parenti – Continueremo a guardare alla difesa dei lavoratori, al lavoro e al rispetto dei contratti e dell’occupazione, alla sostenibilità sociale delle imprese e al rispetto delle regole ambientali.
Come sindacato continueremo a curare il rapporto con la popolazione che, senza travalicare ruoli, deve essere un elemento di dialogo sul territorio per intercettare criticità e risolvere i problemi.
Il sindacato, in questa particolare epoca, – ha aggiunto il nuovo segretario generale dei Chimici della Cisl Ragusa Siracusa – deve continuare a svolgere il proprio ruolo ma con un occhio attento alla sostenibilità.
Viviamo in una realtà industriale che, tra Siracusa e Ragusa, resta tra le più grandi del paese e d’Europa. È un polo importante per il Pil territoriale e continueremo affinché ulteriori investimenti rilancino l’area.
È, sindacalmente parlando, un momento assai importante per l’industria siciliana e siracusana, naturalmente. La presenza contemporanea di Nora Garofalo alla guida della Femca Cisl nazionale e l’arrivo del nostro Sebastiano Tripoli nella struttura nazionale, fa sì che la Sicilia e quest’area siano rappresentate al meglio e abbiano l’attenzione che esige grazie alla profonda conoscenza di entrambi.»
«Ilgiusto riconoscimento all’amico e al bravo dirigente sindacale attento e preparato sui temi industriali – ha commentato Paolo Sanzaro – ma anche il grande apprezzamento che premia, con la sua presenza, le competenze la capacità, oltre che la Cisl di Ragusa e Siracusa tutta.
Tripoli assume un incarico di grande valenza nazionale e sono certo sarà un valore aggiunto per la Femca e per tutti i lavoratori del comparto energia, così come per il nostro stesso territorio.
L’elezione di Emanuele D’Ignoti Parenti è il naturale segnale di continuità per una federazione che, su questo vasto territorio, ha speso energie importanti e offerto grande preparazione e competenza.
Abbiamo numerose vertenza da seguire – ha concluso il segretario generale della UST Cisl – e continueremo a farlo con una Femca pragmatica, coesa, riferimento per tutti i lavoratori della nostra zona industriale.»
“Si cambia nella continuità – ha detto Nora Garofalo – Questo polo industriale resta strategico. Questa presenza a Roma darà valore aggiunto al territorio e alle tante vertenze da seguire”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

uno × uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.