Differenziata disattesa. Modica, controlli della polizia locale e sanzioni in arrivo

74 filmati visionati e altri 50 in corso di analisi. La polizia locale accentua i controlli per individuare chi non effettua la raccolta differenziata nel territorio comunale, abbandonando i rifiuti fuori dai contenitori, contravvenendo, pertanto, alle ordinanze dal 19 e del 30 luglio scorso, e creando, di fatto, discariche. Le immagini della videosorveglianza installata nelle postazioni di raccolta dei rifiuti hanno provocato la contestazione di venticinque sanzioni amministrative da 50 euro ciascuno per altrettante utenze domestiche. Durante i controlli del territorio, inoltre, la sezione di polizia giudiziaria ha individuato e sanzionato(ex art. 255, comma uno DLgs n. 152/2006), due trasgressori per 600 euro ciascuno, per abbandono di rifiuti al suolo e distanti dalle postazioni.
“Saranno attenzionate non solo le postazioni munite di carrellati ma anche quelle extraurbane attraverso le telecamere di ultima generazione – dichiara l’assessore per la Sicurezza del Territorio e per i Servizi Ambientali, Pietro Lorefice – che abbiamo in dotazione e che ci consentono di operare capilarmente. I due settori per i quali sono delegato stanno lavorando alacremente ed in piena collaborazione per debellare quello che possiamo definire “menefreghismo” di talune persone. Mi preme ringraziare i molti cittadini che, giornalmente, con alto senso civico, ci segnalato situazioni irregolari e che, quindi, ci aiutano ad intervenire nell’immediatezza”.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI