Servizi per Modica, proclamato lo stato di agitazione

0
1030

La società Servizi per Modica è in uno stato di abbandono. Lo denuncia il segretario della Camera del Lavoro, Salvatore Terranova, secondo cui in questi anni non sono state adottate le necessarie contromisure per rimettere in sesto complessivamente sia la partecipata dalla crisi che l’attraversa che la situazione dei dipendenti che subiscono gli effetti di una gestione inadeguata.
“L’attuale Amministratore Unico, il cui notevole costo ricade sui cittadini – spiega il sindacalista – in questi anni non è riuscito ad evitare che la Società producesse debiti, che il Comune – come ben si sa – deve ripianare col proprio bilancio, e non ha maturato né un profilo di autonomia rispetto all’Amministrazione comunale né è riuscito ad ottenere i pagamenti delle fatture per il lavori che la SpM effettuata per conto del Comune.
Tale stato di cose ha come effetto più evidente ritardi nei pagamenti delle retribuzioni dei dipendenti, i quali hanno già maturato 4 mensilità (Giugno, Luglio, Agosto e 14 mensilità nonché debbono ricevere ancora il 40% del mese di Maggio) e ancora non si hanno certezze circa i tempi occorrenti all’Amministrazione per trasferire le risorse economiche per consentire alla partecipata di saldare il debito accumulato nei confronti dei lavoratori”.
La Camera del Lavoro di Modica aveva già chiesto all’Assessore al ramo di istituire un tavolo di confronto per pianificare i percorsi per definire e porre a soluzione le tante gravissime criticità che appalesa la Società. “Nessuna risposta dalla controparte, semmai un silenzio che sembra voler fare passare apparentemente il messaggio che tutto va bene, quando ci sono dentro la Società cento famiglie oramai al collasso economico”. La Camera del Lavoro annuncia, a questo punto, la proclamazione dello stato di agitazione con decorrenza immediata.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

dodici + sette =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.