L’omicidio di Loris a Santa Croce Camerina, archiviata la posizione del nonno Andrea Stival

0
963

Andrea Stival, il nonno del piccolo Loris ucciso a Santa Croce Camerina il 29 novembre 2014, esce dalla storia che lo vedeva coinvolto, secondo la mamma della povera vittima Veronica Panarello, nell’omicidio e nell’occultamento di cadavere proprio di Loris. Come si sa e’ stata condannata in primo grado e in appello a trent’anni di carcere la Panarello. Gia’ il giudice di primo grado, Andrea Reale, aveva rimesso gli atti alla Procura per l’archiviazione chiedendo di procedere contro Veronica Panarello per calunnia nei confronti del suocero. L’archiviazione chiesta dal pm Marco Rota è stata disposta il 14 agosto scorso dal giudice Claudio Maggioni. “Una formalita’ che stavamo attendendo – dice l’avvocato di Andrea Stival, Francesco Biazzo – che dunque accerta la completa estraneità di Andrea Stival e le bugie di Veronica su tutta la vicenda”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

3 × 2 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.