Rsu della Igm Rifiuti industriali. A Modica proclamato lo stato di agitazione

0
2234

La rappresentanza Sindacale Unitaria IGM Rifiuti Industriali S.r.l unità produttiva di Modica mette in evidenza i notevoli ritardi nel pagamento delle retribuzioni che ad oggi si sommano in saldo mensilità di maggio, mensilità di giugno, quattordicesima mensilità e tra pochi giorni maturerà anche la retribuzione di luglio. A questo vanno calcolati gli arretrati contrattuali vincolati dall’azienda alla fattura da parte della
committenza relativa al mese di dicembre 2016.
E’ quanto è scritto in una nota congiunta e inviata all’ IGM Rifiuti Industriali Srl, all’ IGM Rifiuti Industriali Srl con sede a Modica, al Prefetto di Ragusa, al Sindaco di Modica e per conoscenza alla Commissione di Garanzia Roma
Nella missiva a firma di F.P.CGIL, CISL FP,UIL FPL si legge tra l’altro:” Ad oggi non vi è nulla di definito e certo sul recupero delle somme e tutta questa sofferenza e instabilità economica sta sfociando in un forte malumore dei lavoratori.
Alla luce di quanto sopra riteniamo fondamentale un intervento di sua Eccellenza il Prefetto di Ragusa con un tavolo conciliativo e congiunto tra le parti, a evitare il protrarsi di un rimpallo di responsabilità che si riscontra tra il Sindaco di Modica e la IGM Rifiuti Industriali S.r.l., al fine di risolvere questa problematica che sta diventando sempre più pesante e onerosa per i lavoratori.
Nelle more si proclama lo stato di agitazione nel tentativo di conciliazione e successive modificazioni e dell’Accordo nazionale di settore del 1 marzo 2001”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

tredici − 3 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.