Ragusa. Incontro convocato dal Prefetto Pina Cocuzza con i vertici dell’Avis regionale e provinciale

0
810

Importante per i contenuti etici e solidali l’incontro convocato dal Prefetto Pina Cocuzza, il 31 luglio scorso, presso il Palazzo del Governo di Ragusa che ha incontrato i vertici dell’Avis regionale siciliana e dell’Avis provinciale di Ragusa. Erano presenti infatti il presidente dell’Avis Provinciale Gianpiero Saladino, Vittorio Aguglia già presidente regionale e responsabile dell’ufficio di presidenza di Avis Sicilia e il presidente Regionale dell’associazione Salvatore Mandarà, che nei giorni scorsi aveva incontrato i massimi vertici del Viminale e il Ministro degli Interni che aveva immediatamente invitato le prefetture di tutta Italia a predisporre iniziative atte a sensibilizzare istituzioni e cittadini al dono del sangue.
Sensibilità e disponibilità hanno reso proficuo l’incontro e dove sono tracciate le linee guida della direttiva del Ministero dell’Interno, finalizzata all’individuazione di azioni condivise per incentivare la raccolta di sangue e a spingere la coscienza civica verso la disponibilità al dono.
Nel corso della riunione i rappresentanti dell’Avis hanno illustrato le iniziative avviate e quelle in corso di programmazione per promuovere la cultura della solidarietà e della donazione continuativa e volontaria di sangue tra la popolazione e soprattutto tra i giovani. E’ stato posto l’accento, in particolare, su quelle patologie talassemiche che continuano ad affliggere la Sicilia e dove questa provincia grazie alla struttura ospedaliera all’avanguardia diretta da Giovanni Garozzo rappresenta un centro di eccellenza che riesce a far fronte non solo alle trasfusioni del territorio ibleo ma anche di altre province limitrofi.
Si è convenuto, pertanto, proprio per far fronte all’incessante fabbisogno di sangue e allo stato emergenziale della stagione estiva, che la Prefettura svolgerà un’azione di sensibilizzazione sul territorio attraverso il coinvolgimento delle Istituzioni degli Enti locali e delle Forze di Polizia, che già offrono un incondizionato apporto nel campo della donazione del sangue e del plasma in questo lembo di Sicilia.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

sedici − sette =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.