Hot spot di Pozzallo in pre allarme per arrivo 519 migranti

3
1362

Hotspot di Pozzallo. E’ allarme:” C’è una nave in arrivo con 519 persone a bordo e un cadavere”.
Alzi la mano chi riesce a indovinare in base a quali criteri e scelte logistiche il Ministero dell’Interno, considerato che il Cpsa – hotspot di Pozzallo può ospitare un numero massimo di 180 persone, abbia inopinatamente deciso di far sbarcare la nave al porto di Pozzallo.
Dice: Ma una volta esperite le procedure di identificazione e fotosegnalamento i migranti vengono trasferiti altrove; dunque, dove sta il problema?
Risposta scontata: Basta leggere decine e decine di pezzi di cronaca di questi ultimi anni per toccare con mano una realtà cruda e contraddittoria rispetto alla continua violazione della normativa vigente.
L’arrivo della nave con 519 migranti è previsto per la tarda serata di oggi. Per non creare una delle solite incredibili situazioni di sovraffollamento della struttura ricettiva, 339 dei 519 migranti, dunque, dovrebbero essere trasferiti altrove subito dopo lo sbarco, in piena notte. Da non credere.
L’operazione si concluderà con l’andazzo di sempre: sovraffollamento della struttura ricettiva con conseguenti criticità di carattere igienico sanitario, per non dire del grave rischio che corrono gli addetti all’ordine pubblico impegnati a garantire legalità e sicurezza.
Chi ha deciso cosa, immaginando con non poca fantasia di far attraccare la nave al porto di Pozzallo?
Questa la domanda che rivolgiamo al ministro Matteo Salvini che di legalità e sicurezza parla venti ore al giorno.
Per la cronaca raccontiamo che i 519 migranti a bordo della nave Diciotti della Guardia costiera sono stati salvati in sette diversi interventi in mare. Tre donne ed un uomo, che avevano bisogno di cure mediche urgenti, sono stati trasferiti a Lampedusa. Il cadavere a bordo della nave era stato recuperato dal mercantile Vos Thalassa che ha soccorso 212 persone. Fra i migranti salvati anche i 42 soccorsi dalla nave della marina americana Trenton.

3 Commenti

  1. Grazie per il continuo e puntuale aggiornamento Michele Giardina. Finito il “Caldo” SPOT elettorale di Salvini e co., servito ad indirizzare un gruppo di oltre 600 PERSONE in Spagna (scelta giocata coi dadi della sorte)….. tutto a Pozzallo procede come sempre e così l’HOT SPOT viene utilizzato con altrettanta logistica da Casinò. Persone, vive o morte, ‘smazzate” come carte da bridge su un tavolo da gioco dove il giocatore stabilisce nuove regole in corso d’opera: Pozzallo è “il morto” (può solo osservare passivamente) e l’Atout (la scelta, la briscola) cambia in funzione del vento mediatico più che politico.

  2. Si vergognino i sinistroidi che hanno distrezzato la politica del PD, l’unica politica possibile, e sicuramente rispettosa dei valori umani. Che sia la destra ad attaccare il PD, ci può stare benissimo, ma che siano gli inutili della sinistra estrema è lo scempio delle coscienze e la distruzione dell’unica sinistra possibile. Voi sinistroidi siete i maggiori azionisti e la causa principale della vittoria dell’estrema destra e dei razzisti, perchè voi estremisti di sinistra siete peggio di loro.

  3. Puppetta, stai parlando di quelli unti dalla saggezza divina, stai parlando di quelli che odiano la destra, i razzisti, Salvini, Di Maio, i grillini, Renzi, Gentiloni, la sinistra di destra, ad eccezione dei veri sapienti della politica italiana, la politica della sinistra incontaminata, la sinistra di chi sa le cose giuste da fare ma non gliele fanno fare? La sinistra che andrà in paradiso, la sinistra che sa’ solo di parole e che mai si assumerà responsabilità, buona sempre e solo a criticare gli altri. La sinistra che sa che tutti gli altri sono cattivi e basta, la sinistra che non riesce a mettersi mai nei panni degli altri partiti e delle persone che li hanno votati. Se stai parlando di loro, allora, sono d’accordo anch’io.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

16 − undici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.