BCC dei Castelli e degli Iblei. Anche l’esercizio 2017 ha messo in evidenza la continua crescita sia patrimoniale che economica

0
1507

La Banca di Credito Cooperativo dei Castelli e degli Iblei di Mazzarino, che vanta la presenza di agenzie in tre province della Sicilia quali Caltanisetta, Catania e Ragusa( Chiaramonte Gulfi, Monterosso Almo ed Acate) per l’esercizio 2017 appena chiuso ha messo in evidenza, ancora una volta, la continua crescita sia patrimoniale che economica. E lo dimostrano i principali dati del bilancio chiuso al 31 dicembre 2017: 198 milioni di euro in depositi della clientela, 82 milioni in impieghi a clientela, 51 milioni di patrimonio e quasi 4 milioni di utile netto di esercizio. Per non parlare del grado di copertura dei crediti deteriorati, dato cui prestano attenzione sia le Autorità di Vigilanza Nazionale(quale la Banca d’Italia) sia quella Europea(quale la Banca Centrale Europea), che risulta tra i più elevati a livello nazionale. Il dato medio di copertura delle sofferenze delle banche italiane è intorno al 56%, quello della BCC dei Castelli e degli Iblei di Mazzarino è del 97%, mentre quello complessivo dei crediti deteriorati che nel sistema è intorno al 50% nella BCC di Mazzarino è del 78%. Un altro dato molto significativo è rappresentato poi dall’indicatore “Deteriorate nette/ Patrimonio Netto” che mediamente supera il 40% nelle banche italiane nella BCC di Mazzarino è solo del 6%. Il direttore generale Lino Siciliano ha affermato che “ anche per il 2017 appena chiuso ha messo in evidenza la forza di questa azienda, unica nello scenario bancario nazionale. Infatti la forza patrimoniale della BCC dei Castelli e degli Iblei, che si traduce in forza economica, prova ne è che abbiamo chiuso gli ultimi bilanci con un utile netto ragguardevole sia in termini assoluti che rispetto a tutte le altre banche regionali e nazionali. Negli ultimi anni, in cui si sono registrati gli effetti negativi della crisi – conclude il direttore generale Lino Siciliano – la nostra istituzione ha raddoppiato il proprio patrimonio netto da 20,3 milioni nel 2008 a 51,0 milioni nel 2017″. Da ribadire ancora che le Banche di Credito Cooperativo in Sicilia sono in crescita di oltre il 3%. In base ai dati aggregati di bilancio per il 2017 le BCC sono presenti nell’Isola con 175 sportelli(erano 174 nel 2016) in 140 comuni(erano 138) sui 301 centri serviti da banche.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

4 × 2 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.