Inaugurata stamani la FAM-MAC nel Foro Boario di Modica. Abbate: “La Fiera come strumento di rilancio degli allevamenti del territorio”

Inaugurata stamani la seconda edizione della FAM-MAC (Fiera Agroalimentare Mediterranea – Mostra Agricola della Contea) nella sede del Foro Boario di Modica e che vede il Comune come ente co-organizzatore.
E’ stato il sindaco, Ignazio Abbate, a tagliare il nastro alla presenza dei vertici della Camcom del Sud Est, del Consorzio Provinciale Allevatori, della Regione e con la collaborazione dell’Aia e dell’Anacli. Presente in rappresentanza della Regione Sicilia, l’on. Giorgio Assenza.
“Trovo fondamentale il consolidamento e il ripetersi di questa manifestazione, ha commentato il sindaco Abbate, perché dà la giusta risonanza a tutte quelle aziende che sono già oggi le eccellenze del territorio: Vi operano, infatti, imprenditori illuminati che lavorano con una straordinaria capacità di riconversione. Aziende da latte che sino trasformate in aziende che producono carne perché si è compreso che da importatori ci si può trasformare in esportatori in quanto si riesce a creare un prodotto di grande qualità. Si sono introdotte razze non autoctone ma che bene si sono inserite nel nostro ambiente. Questa manifestazione è la sintesi di un percorso virtuoso che sono certo determinerà altri e ambiziosi risultati per le nostre aziende agricole e per quanti quotidianamente ci lavorano. Ovicoltura e bovinicoltura sono due settori in piena espansione nel nostro territorio che vanno sostenuti con coraggio e determinazione”.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI